Reyer Venezia, la misteriosa vicenda Julyan Stone

Reyer Venezia, la misteriosa vicenda Julyan Stone

Il giocatore ha saltato le ultime due gare per motivi personali. Ieri era al Taliercio con patron Brugnaro, De Raffaele passa la palla alla società

In casa Umana Reyer Venezia prende sempre più forma il «caso» Julyan Stone.

Dopo il ko con la Fortitudo Pompea Bologna il presidente del club, Federico Casarin, aveva smentito seccamente ogni potenziale dietrologia circa l’assenza dell’esterno USA per «motivi personali».

Poi, la gara con il Partizan Belgrado e la nuova assenza del giocatore. In sala stampa, Walter De Raffaele ha chiuso rapidamente il discorso: «Parlare degli assenti è irrispettoso. Se e quando Stone ci sarà lo vedremo, la società deciderà quel che c’è da fare».

Nella giornata di ieri il giocatore era al Taliercio al fianco del patron Brugnaro ad assistere alla gara della squadra femminile della Reyer Venezia, qualificatasi per l’EuroLeague.

 

Commenta