Raptors: Gasol si prende la colpa per la sconfitta, Nurse chiede ai suoi più precisione al tiro

Photo: Matteo Marchi
Photo: Matteo Marchi

Toronto non è mai stata in vantaggio in gara 2

Nel post-partita di gara 2 i Toronto Raptors sanno bene di non aver proposto la loro migliore pallacanestro.
Marc Gasol è il primo a farsi avanti, ammettendo di aver giocato male (3 su 20 al tiro nella serie) e di aver condizionato l’inizio partita negativo del suo team.
Parl anche coach Nurse, che prima parla del suo centro -“Mi dispiace per lui, tanti tiri dentro e fuori, è un ottimo giocatore e scorer. Ha preso buoni tiri ma non sono entrati”- e poi torna su uno dei temi ricorrenti nei playoff del suo team, i tanti errori nei tiri aperti: “So di suonare come un disco rotto, ma abbiamo costruito diversi tiri aperti, segnandoli avremmo potuto contenere il loro vantaggio”.
Nella partita di ieri i canadesi hanno realizzato appena 18 dei 55 tiri aperti presi, mentre i padroni di casa hanno chiuso con 24 su 57.
Nei playoff Leonard e compagni sono ampiamente sotto il 40% nei tiri da fuori presi con almeno un metro di vantaggio sul difensore.
[pb-team id=”125″]

Commenta