Sykes guida Avellino al successo: Brescia ko 74-77

Sykes guida Avellino al successo: Brescia ko 74-77

La Germani cede il passo alla Sidigas che torna alla vittoria in campionato dopo due turni


Avellino espugna il Palaleonessa di Brescia al termine di una partita vibrante col punteggio di 74-77. Dopo aver toccato anche il +13 nel corso del secondo quarto, la Germani ha subito la rimonta irpina a cavallo fra il secondo e terzo periodo. Sidigas che poi si è affidata ad un super Sykes da 18 punti e 7 rimbalzi per mettere il proprio timbro sulla partita e conquistare il secondo successo in campionato (nonostante il 10/23 dalla lunetta). Niente da fare, invece, per Brescia che rimane a quota due punti in classifica, nonostante le buone prove di Vitali (18 punti) e Sacchetti (13 punti, 21 di valutazione).

 

Cronaca. Parte forte Brescia che con Abass e Vitali firma un 7-0 di parziale. Vucinic è costretto a chiamare time-out e i suoi rispondono con l’accoppiata Filloy-Costello per il 7-6 dopo 4′. La Germani però appena può prova l’allungo e all’8′ una tripla di Allen vale il +8 (18-10). Negli ultimi due minuti del quarto si segna pochissimo, con Mika che con un tap-in firma il 20-13 al 10′. L’ex Pesaro appare un altro giocatore rispetto a quello visto in questo inizio di stagione e con altri quattro punti griffa il +12 Germani (27-15) al 12′. Avellino pasticcia in attacco e i padroni di casa ne approfittano per condurre senza affanni il match. Due triple di Green e Sykes riportano gli irpini sul -6 (34-28 al 17′) e li svegliano. Hamilton punisce da lontanissimo, ma Cole mette sei punti di fila in un minuto e firma il 37-34 a 1’06” dal termine del primo tempo. A chiudere il secondo quarto è Laquintana che appoggia il canestro del 39-34.

Al rientro dall’intervallo lungo, Costello e Filloy impattano a 41, prima che Hamilton ricacci indietro gli ospiti con una tripla (44-41 al 23′). Brescia vede le proprie percentuali abbassarsi mentre Avellino innesta le marce alte. Cole e Nichols confezionano il sorpasso Sidigas sul 44-49 (25′), costringendo coach Diana al time-out. Sacchetti prova a sbloccare i sui con una tripla e Laquintana subito dopo mette il piazzato del 51-52 (29′). Ancora Sacchetti consente ai lombardi di rimettere la testa avanti, prima che un tap-in schiacciato di Nichols fissi il 54-55 dopo 30′. La Sidigas si riporta sul +5 (54-59) con Sykes in apertura di ultimo quarto ma raggiunge quota quattro falli di squadra a 7’30” dalla fine. Vitali ne approfitta per impattare a quota 59 con 7′ da giocare. Sykes spezza la parità con una tripla, mentre Allen da una parte e Cole dall’altra portano le squadre sul 61-65 a 4’30” dal termine. Sykes e Moss non sbagliano dalla lunetta, ma la guardia di Avellino si ripete dalla media per il 65-71 a 3′ dal termine. Brescia però trova quattro punti di fila di Vitali per il nuovo -2 (69-71) , grazie anche ad un antisportivo fischiato a Costello, con 2′ sul cronometro. Il lungo della Sidigas va in lunetta a 1’09” dalla fine e fa 1/2 (69-72), ma Avellino trova il rimbalzo in attacco e un’altra tripla da Sykes per il 69-75 con 55” da giocare. Moss si inventa un 3+1 che riapre il match (73-75) con 50” sul cronometro. Gli ospiti perdono palla in attacco e Brescia a 31” torna sul -1 (74-75) con un 1/2 ai liberi ancora di Moss. Anche Sykes si presenta dalla linea della carità, a 20” dalla sirena: anche lui fa 1/2 ma recupera il rimbalzo sul suo errore. La Germani è costretta a mandare in lunetta Cole che sbaglia il secondo e la Germani con Hamilton e Vitali tira dai sei e settantacinque per il pareggio: entrambe le conclusioni si spengono sul ferro, Avellino espugna Brescia 74-77.

 

[pb-game id=”399018″]

 

Commenta