Prima vittoria nelle Top 16 per la Virtus Bologna, regolato il Darussafaka

Prima vittoria nelle Top 16 per la Virtus Bologna, regolato il Darussafaka

83-72 il finale per le VuNere

La Virtus Bologna torna alla vittoria in EuroCup battendo Darussafaka e collezionando i primi due punti delle Top16. Una partita condotta fin dall’inizio con controllo dove i ragazzi di Djordjevic hanno dimostrato la propria supremazia sotto canestro, trovando punti con le transizioni e il gioco dei lunghi. Problemi invece dall’arco, con percentuali di realizzazione bassissime (16%) che non hanno comunque compromesso il match.  Sugli scudi Julian Gamble (15 punti e 6 rimbalzi) e Milos Teodosic (19 pt). Bene anche Weems, Baldi Rossi e Cournooh. Non bastano a Darussafaka i 16 punti di Lamb e i 13 di Colson e Guler. Bologna supera la sconfitta di Belgrado contro il Partizan, che ha sbancato Trento con 30 punti di scarto nell’altra sfida del girone rimanendo a punteggio pieno.

LA PARTITA

La Virtus Bologna parte con Milos Teodosic e Stefan Markovic in quintetto e Julian Gamble sotto le plance. Nei primi minuti di gioco Darussafaka è imprecisa dal pitturato e, complice una buona organizzazione difensiva dei padroni di casa, subisce il primo parziale di 11-2. Inizio importante per Gamble, che totalizza 6 punti in 4 minuti. Darussafaka segna finalmente in contropiede ma il successivo alley- oop di Markovic per Hunter costringe coach Ernak al primo timeout della partita sul punteggio di 13-4. La Virtus continua a spingere sotto canestro trovando punti con continuità, mentre Hamilton prova a dare la scossa ai compagni con la schiacciata del -9 (20-11). L’attacco di Bologna si inceppa e Darussafaka trova con Browne la tripla del 20-14 a tre secondi dalla fine del primo quarto.

Bologna impatta bene anche il secondo periodo con un mini parziale di 5-0, ma i turchi rispondono con le stesse armi costringendo Djordjevic a chiamare timeout sul 25-19. La Virtus stringe le maglie in difesa e dopo 4 minuti e mezzo dall’inizio del quarto torna sopra di 12 (37-25) grazie a 5 punti consecutivi di Kyle Weems. Darussafaka corre ai ripari chiamando timeout. I turchi riorganizzano efficacemente la difesa, mentre i problemi offensivi persistono. Per due minuti nessuna delle squadre in campo riesce a trovare canestro, poi ci pensa Lamb con la tripla del 37-29 e Djordjevic, non soddisfatto della fase offensiva bianconera, chiama il secondo timeout del periodo. Gli attacchi si sbloccano e una bomba di Milos Teodosic mantiene il vantaggio bolognese sul +9 (42-33) ad 1:30 dall’intervallo. La Virtus continua a lavorare meglio sotto canestro, trovando falli e punti dalla lunetta prima con Markovic, poi con Hunter. A 8 secondi dall’intervallo Kyle Weems fissa il tabellone sul 47-33, risultato che chiude il secondo quarto.

Nei primi 3 minuti del terzo quarto la situazione non cambia. Sul 50-38 un fischio in attacco contro Teodosic e la successiva schiacciata in contropiede di Kyle Weems accendono il clima sugli spalti. Per qualche minuto Bologna non trova più il canestro. Nella stessa azione Markovic colleziona uno sfortunato 0/3 dall’arco. La fase difensiva però funziona bene e le Vnere tornano a segnare con un pirotecnico alley-oop sull’asse Markovic-Hunter per il +11 (54-43). I bianconeri  commettono qualche errore di troppo nella gestione della partita e gli ultimi minuti del quarto pendono a favore di Darussafaka: i turchi trovano punti con Ozmizrak, Colson e Veyseloglu rientrando fino al 59-52 di fine periodo.

Filippo Baldi Rossi apre le marcature del quarto quarto con la bomba del +10. Darussafaka segna soltanto 4 punti con Lamb e Colson in 4 minuti, mentre la Virtus torna ad un vantaggio rassicurante. Il nervosismo dei turchi porta ad un contatto al limite tra Browne e Markovic che innesca un principio di rissa. Gli arbitri optano per l’espulsione di entrambi i giocatori ed un fallo antisportivo a favore di Bologna. Teodosic capitalizza i due tiri liberi e porta la Virtus sul +13 (70-57) a 5:30 dal termine. Darussafaka non molla ed un mini parziale di 5-0 costringono Djordjevic al timeout sul punteggio di 70-62. Al rientro Bologna è tenace e i canestri di Gamble e Teodosic chiudono definitivamente la partita. Negli ultimi secondi di partita i turchi alzano la linea di pressione difensiva per limitare i danni in ottica differenza canestri., regalando però molti tiri liberi alla Virtus fino al definitivo 83-72.

 

TABELLINI

Virtus Bologna: Gaines , Pajola , Baldi Rossi 8 , Markovic 7 , Ricci 6 , Delia , Cournooh 8 , Hunter 9 , Weems 11 , Nikolic NE , Teodosic 19 , Gamble 15

Darussafaka: Ozmizrak 5 , Agva 0 , Browne 7 , Demir 0 , Hamilton 8 , Veyseloglu 2 , Ozdemiroglu 5 , Lamb 16 , Jones 3 , Sav NE , Guler 13 , Colson 13

Commenta