Roma non si arrende ma la spunta Bologna 74-67

Roma non si arrende ma la spunta Bologna 74-67

Esordio vincente per Djordjevic, tutto sommato indicazioni positive anche per Bucchi

Buon esordio per la squadra di Djordjevic che batte Roma . Prestazione da non cancellare quella della truppa di Banchi che, dopo essere scesa fino a -22, è tornata del tutto in partita grazie alle superbe prestazioni di Buford, Kyzlink, Pini e Baldasso. Per Bologna bene Weems (17) e Gaines (14) su tutti.

Palla a due vinta dalla Segafredo che pesca i primi due punti da Ricci. Roma si fa subito sentire e, con un parziale di 7-0, si porta subito davanti nei primi 2′. Bologna è un po’ troppo macchinosa in attacco e fatica a trovare la via del canestro, tuttavia le maglie bianconere si stringono bene in fase difensiva e non appena i padroni di casa si sbloccano nella metà campo avversaria il punteggio indica 10-7 al giro di boa. Buford da la scossa ai suoi con qualche tripla e al termine del primo quarto gli ospiti sono a contatto sul 17-16.

Vince Hunter con un appoggio “and one” apre la seconda frazione. Le due squadre sono entrambe arrugginite e le percentuali dal campo non sono delle migliori. Fin qui superlativo Giovanni Pini, nonostante l’ambiente ostile per l’ex Fortitudo, che è a quota 12 dopo 15′ di gioco. Grazia a 5 punti consecutivi di Ricci la Virtus Bologna inizia a prendere il largo e si spinge a +15 sul 40-25. Termina il primo tempo 40-29.

Al rientro sul parquet i ragazzi di coach Djordjevic hanno visibilmente aumentato i giri del motore, migliorando anche le percentuali al tiro. Weems è una macchina da punti e il suo tabellino personale indica 17 a metà della terza frazione. I padroni di casa toccano il +22 sul 56-34, ma la squadra di Bucchi con una reazione d’orgoglio torna a -13 sul 59-46. Baldi Rossi appoggia da sotto, poi Buford spara dai 6.75 metri. Un’altra “bomba” dell’americano in maglia numero 44 segna dall’arco e si va all’ultimo quarto sul 64-52.

Roma non vuole saperne di mollare l’osso e, affidandosi a Buford, rientra sotto la doppia cifra di svantaggio. Entrambe le squadre in questo momento sembrano risentirne soprattutto fisicamente. La tripla di Baldasso e il piazzato di Kyzlink scrivono 70-62 con 2 minuti e 30″ restanti. Un libero di Kyzlink fa 72-67, ma termina 74-67 per la Virtus Bologna.

 

Segafredo Virtus Bologna – Virtus Roma 74-67 (17-16; 40-29; 64-52)
Segafredo Virtus Bologna: Gaines 14, Deri ne, Solaroli ne, Pajola 2, Baldi Rossi 8, Markovic 1, Ricci
9, Cournooh 4, Hunter 12, Weems 19, Nikolic ne, Gamble5. All. Djordjevic.
Virtus Roma: Moore 4, Alibegovic 7, Rullo, Dyson ne, Baldasso 10, Pini 12, Farley, Spinosa ne,
Buford 17, Kyzlink 17. All. Bucchi.

 

Commenta