Poderosa Montegranaro, presentato Gabriele Miani

Poderosa Montegranaro, presentato Gabriele Miani

Presentata la nuova ala gialloblu

Dalla Serie C alla A2, dal Friuli alle Marche. Un bel salto quello di Gabriele Miani, che ieri pomeriggio si è presentato alla stampa nel quartier generale di GetBy, azienda di telecomunicazioni fermana che anche quest’anno sarà al fianco della Poderosa. «In realtà però ho trovato una città molto simile alla mia Codroipo – spiega la nuova ala della XL EXTRALIGHT®è una città piccola e familiare, gli anziani del paese che ti incontrano per strada ti salutano e ti chiedono come va. Ma sta andando bene anche a livello sportivo, alcuni ragazzi li conoscevo già dai raduni con le Nazionali giovanili ma anche i più esperti sono stati subito molto accoglienti nei miei confronti. Tutto bene fino ad ora, insomma».

Nella scelta di Montegranaro ha avuto un ruolo anche il nostro preparatore atletico Filippo Sappa, concittaadino di Miani e che lo aveva allenato in più tenera età. «Ovviamente anche lui ha avuto un ruolo importante nella mia decisione – conferma Miani – volevo fare un’esperienza fuori da casa per la prima volta ma ritrovare lui e anche coach Ciani, che è comunque friulano, oltre ad altri volti che già conoscevo mi fa sentire un po’più a casa». Una scelta che però è stata ben ponderata e per nulla scontata. «A inizio estate pensavo che magari mi sarei cercato una Serie B e avrei iniziato l’università – svela il diciannovenne friulano – poi però mi sono reso conto che un treno così non è detto ripassi sempre. E allora ho deciso di salirci, magari l’università posso iniziarla più in avanti quando mi sarò acclimatato meglio a questa nuova vita».

Postilla sulla scelta del numero di maglia, il 4: «Ho sempre giocato con l’11 – spiega l’ala gialloblu – ma era già occupato da Conti e allora ho scelto il 4, che indossavo anche la scorsa stagione in Serie C».

L’occasione è stata giusta anche per ribadire la partnership che lega Poderosa e GetBy. «Nella Poderosa abbiamo trovato una grande famiglia – ha ribadito Fausto Bottoni, direttore commerciale dell’azienda fermana – siamo da sempre sostenitori dello sport, oggi abbiamo qui con noi un ragazzo che gioca e come noi tiene allo sport e ne siamo felici. La Poderosa rappresenta tutto un territorio ma, come noi, parte dal luogo nel quale è nata per abbracciare tutto il Fermano».

Commenta