Plaza: “Giocare l’Eurolega non era nei piani”

Plaza: “Giocare l’Eurolega non era nei piani”

Joan Plaza, coach dello Zenit San Pietroburgo (5-13), è intervenuto alla trasmissione radio “Tirando a Fallar” sulla situazione della squadra in questa stagione di Eurolega

Joan Plaza, coach dello Zenit San Pietroburgo (5-13), è intervenuto alla trasmissione radio “Tirando a Fallar” sulla situazione della squadra in questa stagione di EuroLeague.

“Giocare l’EuroLeague non era nei piani. Il nostro GM ha sviluppato uno scenario per cui in 3/4 anni dovevamo arrivarci, poi all’improvviso dopo 6 mesi è arrivata l’opzione della wild card e il club ha accettato”

“Avevamo già la squadra pronta e solo uno spot libero, tutti i giocatori erano pensato per giocare una ottima EuroCup e arrivare vicini alla finale o addirittura giocarla, per poi avere uno spot in EuroLeague nei prossimi anni. Ma è arrivata appunto la wild card”

“Ci sono molti esempi negli ultimi 4 anni di squadre che o vincendo l’EuroCup o con la wildcard hanno avuto molti problemi in EuroLeague l’anno successivo e anche tante difficolta nel proprio campionato. Metto due esempi sul tavolo. Delle 8 squadre che hanno affrontato la situazione, solo 2 hanno avuto una classifica decente nella stagione successiva: Valencia due anni fa e Malaga tre anni fa, quando ero lì ad allenare”

“Per competere in EuroLeague devi avere talento ed esperienza. Abbiamo firmato talento ed esperienza ma per un livello di competizione inferiore”

“Non puoi pensare di avere successo immediato e performance di alto livello da un giorno all’altro con 11 nuovi giocatori e molti infortuni”

“Ma non dobbiamo piangere o lamentarci, è solo la realtà e dobbiamo provare a cambiarla”

Commenta