Cremona esce alla distanza e raddoppia su Trieste

Cremona esce alla distanza e raddoppia su Trieste

Trieste prova a resistere aggrappandosi a Strautins e Da Ros, ma nulla può contro una Vanoli in crescendo sul far della gara

Vanoli Cremona – Alma Trieste: 89-81

CREMONA – Trascinata da un tifo senza precedenti, la Vanoli spezza l’equilibrio nella ripresa, risollevando la percentuale di realizzazione da tre punti (7/13 nell’ultimo quarto) rispetto alla prima frazione, e si ripete su una Trieste ancora una volta tradita dai titolari, seppur sorretta dalle seconde linee, specie Cavaliero, Da Ros e Strautins. Troppo pochi 15 punti complessivamente messi a segno da Wright, Sanders, Dragic e Peric, per ambire a vincere in casa della Vanoli.

Considerando la situazione dalla prospettiva opposta, se Trieste è in grado di limitare il passivo ad otto sole lunghezze, malgrado le prestazioni decisamente sotto tono di quattro quinti del quintetto base, allora ha buoni motivi per affrontare con ottimismo il doppio impegno casalingo che la attende.

1° QUARTO

Supremazia cremonese in avvio di gara, con Crawford sugli scudi: 8-2 al 3’.

Per i biancorossi, a canestro solamente Knox: 9 punti per lui, con due triple che riavvicinano i suoi. Al 5’, pareggia Peric dalla lunetta a quota 11.

Al 7’, Knox sigla il primo vantaggio ospite: 15-17.

Sulla prima sirena, un’azione personale di Saunders riporta in vantaggio la Vanoli, al termine di un primo quarto in cui Trieste ha gestito meno possessi, ma con percentuale superiore alla Vanoli, specie grazie ad un Knox straordinario, autore di 13 punti.

2° QUARTO

Cavaliero sugli scudi, a cavallo dei due periodi: 3/3 dall’arco, e 27-30 al 12’.

Terzo fallo sanzionato a Cavaliero, che rientra in panchina: corre il minuto 14°. Time-out Sacchetti.

Cremona arriva a quota 1/11 dall’arco, e Trieste mantiene il vantaggio di tre punti fino al 17’, allorquando arriva la tripla di Diener per il pareggio a quota 34.

Tre personali su tre tentativi, realizzati da Sanders, fissano il parziale dell’intervallo: 42-43.

3° QUARTO

Saunders e Aldridge dall’arco per il sorpasso Vanoli: 52-47 al 22’.

Alla schiacciata di Mathiang, coach Dalmasson ferma la partita: 54-47 al 23’.

Al 26’, tripla in step-back di Ruzzier per il 58-51.

Nel finale di quarto, è duello dall’arco: Strautins, Ruzzier, Fernandez. 65-59 al 30’.

4° QUARTO

Trieste si aggrappa a Da Ros, che non sbaglia nulla: 68-65 al 33’. Coach Sacchetti ci vuol parlar sopra.

Quattro triple consecutive di Ricci, Aldridge e Crawford e ancora Ricci: 80-71 al 36’.

Ora è Strautins a mantenere in partita i suoi: 7 i punti realizzati nel giro di una manciata di minuti: 80-76 al 37’.

Tripla di Crawford: 83-76.

Azione da tre punti di Strautins: 83-79 al 38’.

Azione da tre punti di Crawford: 86-79.

Schiacciata di Knox: 86-81.

Tripla di Aldridge, al termine di un’azione corale di 24’’: 89-81, che risulta pure essere il punteggio finale.

Commenta