Gara1 è della Vanoli: battuta Trieste 82-75

Gara1 è della Vanoli: battuta Trieste 82-75

Dopo una battaglia tipica da play-off, prevale nel finale la squadra di casa

CREMONA – E’ stata battaglia autentica tra Cremona e Trieste per l’intera durata dell’incontro, salvo nei tre minuti finali, allorquando la Vanoli è apparsa maggiormente lucida nella gestione dei possessi finali, assicurandosi la posta in palio.

Trieste ha avuto un contributo importante dai giocatori usciti dalla panchina, nettamente più di impatt0 rispetto a quella della Vanoli. E, in avvio di ripresa, la formazione ospite sembrava impadronirsi seriamente della partita, di fronte ad una Vanoli impaurita. Provvidenziale è risultato il time-out chiamato da coach Sacchetti al 23′, dal quale la squadra si è ripresentata in campo rigenerata, mettendo a segno un parziale di 10-2 che ha rimesso la Vanoli in partita.

19 palloni persi dai biancorossi, hanno certamente avuto un impatto sull’equilibrio del match, specie l’ultima persa in area offensiva da Peric, scippato da Saunders, che ha messo la parola fine all’incontro.

Spicca la prestazione di continuità e da 11+18 di Mathiang, come anche il 5/8 dall’arco di Diener. Nell’ultimo quarto, Crawford ed un paio di triple di Ruzzier messe a segno in frangenti topici dell’incontro, hanno portato un contributo fondamentale alla vittoria della Vanoli.

Sul lato opposto, detto della panchina, le 4 schiacciate da alley-oop di Mosley hanno messo paura alla Vanoli, come anche il primo quarto di Dragic.

 

1° QUARTO

La difesa triestina chiude bene l’area, in avvio di gara; la Vanoli si affida alle triple di Diener, particolarmente ispirato e determinato: il recupero difensivo volante che lo porta ad atterrare sul banco della tribuna stampa a bordo campo, strappa l’ovazione del pubblico.

Primo allungo Vanoli, propiziato dai rimbalzi offensivi trasformati a canestro da parte di Mathiang: 17-12 al 6’.

Dalmasson prova Mosley in luogo di Knox: la situazione cambia, e la situazione a rimbalzo passa a sorridere a Trieste. Al resto pensa Dragic: 25-24 al 10’.

Dragic 11, Mathiang 8+6.

2° QUARTO

Spettacolare retro schiacciata volante di Mosley, da assist di Fernandez, per il vantaggio ospite: 28-29 al 12’.

Diener arriva a 4/5 dall’arco in 11 minuti: 34-31.

E’ il momento di Da Ros, che riporta i suoi in parità a quota 37.

Due stoppate consecutive di Mosley propiziano il vantaggio Trieste: 39-42 al 18’.

Nel punto a punto di fine primo tempo, l’ultimo canestro è di Saunders, per il vantaggio Vanoli: 46-44.

3° QUARTO

Un paio di canestri di Da Ros, in avvio di ripresa, siglano il vantaggio triestino: 48-52 al 23’. Coach Sacchetti ferma la partita.

Peric commette il terzo fallo; coach Dalmasson lo toglie dal campo e affida la marcatura di Diener a una coppia di difensori, ma dal time.out esce una Vanoli trasformata: tripla di Aldridge e 5 punti di Crawford, appoggio di Ricci per il sorpasso Vanoli: 56-54 al al 26’.

Al 27’, la tripla di Fernandez interrompe il parziale 10-2 dei tre minuti precedenti.

Punto a punto fino alla schiacciata del 62-63 realizzata da Mosley sulla sirena del 30’.

4° QUARTO

Avvio di ultima frazione di gara a suon di triple: a Ruzzier e Diener, replicano Strautins e Cavaliero: 68-69 al 34’.

Portentoso alley-oop Cavaliero-Mosley; segue la tripla di Ruzzier. 73-71 al 36’. Time-out Dalmasson.

Un paio di iniziative di Crawford determinano il mini allungo Vanoli: 78-73 al 39’.

Il furto di Saunders ai danni di Peric sotto canestro, mette la parola fine alla gara.

I tiri liberi realizzati da Crawford fissano il punteggio finale: 82-75,

[pb-game id=”415508″]

Commenta