Pistoia piega l’Urania ma Lynch è già un fattore

Pistoia piega l’Urania ma Lynch è già un fattore

Continua la serie di test per affrontare la stagione di A2 da parte dell’Urania Milano

Continua la serie di test per affrontare la stagione di A2 da parte
dell’Urania Milano. Dopo il torneo di Olbia per i Wildcats è
arrivata la sfida, sul parquet di Fidenza, con la Oriora Pistoia,
squadra di serie A1. Il finale ha premiato la formazione toscana,
81-70 il risultato, trascinata da due veterani della massima
categoria come Terran Petteway e Zabian Dowdell. Positiva la gara dei
milanesi con Reggie Lynch ancora protagonista in area colorata (23
alla sirena), buono anche l’impatto delle guardie, in particolare evidenza Montano e Raivio.

Percorso appena iniziato per Milano con tanti
passaggi ancora da realizzare come spiega coach Davide Villa:
“Abbiamo fatto credo una buona partita contro una squadra di
categoria, ed anche di fisicità, superiore. Ci sono state ottime
esecuzioni che hanno creato tiri aperti, fattore importante a
prescindere dalle percentuali. Meno bene nella transizione difensiva
in alcuni momenti, che ha dato inerzia e parziali a Pistoia. C’è
molto da fare ma siamo davvero solo all’inizio: spirito,
atteggiamento e voglia di sacrificarsi da parte della squadra non
mancano davvero”.
URANIA MILANO: Lynch 23, Montano 13,
Raivio 12, Negri 8, Benevelli 6, Piunti e Sabatini 4

Fonte: Ufficio Stampa Urania Milano.

Commenta