Pietro Aradori: Per il mondiale siamo carichi. Sacchetti? Gli faremo tagliare i baffi in Cina

Pietro Aradori: Per il mondiale siamo carichi. Sacchetti? Gli faremo tagliare i baffi in Cina

Le parole del capitano dell'Italbasket durante le qualificazioni: "Siamo orgogliosi di aver portato l'Italia ai Mondiali e vogliamo provare ad andare il più avanti possibile"

Pietro Aradori, nella sua intervista a Il Corriere dello Sport, ha parlato anche della FIBA Basketball World Cup.

Aradori è stato capitano dell’Italbasket nelle qualificazioni.

Queste le sue parole.

“Siamo carichi, come lo sono tutti i ragazzi che hanno portato la Nazionale a questo risultato storico. Il gruppo, pur con dei cambiamenti in corso tra infortuni e giocatori che stanno nella NBA, ha una sua struttura definita ed una identità. Sappiamo tutti che dovremo lavorare sodo, poi ci penserà il ct Sacchetti a fare le scelte. Siamo orgogliosi di aver portato l’Italia ai Mondiali e vogliamo provare ad andare il più avanti possibile” ha detto Aradori che ha parlato anche di coach Meo Sacchetti. “Aveva promesso di comprarsi un cane se avesse vinto la Coppa Italia ma non lo ha fatto. Ora ha messo sul tavolo i baffi per il campionato? Cremona è un’ottima squadra ed ha entusiasmo e qualità per fare un ottimo playoff. Magari i baffi li conserverà comunque, e ci penseremo noi a farglieli tagliare in Cina”.

Commenta