Pianigiani: La successione di errori penso sia stata irripetibile

Pianigiani: La successione di errori penso sia stata irripetibile

Il coach di AX Armani Exchange Milano commenta il ko con Venezia

Così Coach Simone Pianigiani ha commentato la rocambolesca sconfitta con la Reyer: “E’ stata una partita strana, da valutare all’interno del momento. Eravamo partiti bene e belli, passandoci la palla, poi abbiamo commesso il primo errore che è stato quello di farli rientrare troppo facilmente mentre avremmo dovuto tenere di più il margine per poi gestirlo meglio. Siamo andati sotto nel terzo quarto e nonostante questo siamo anche riussici a vincere la partita una seconda volta sul più nove. Lì la successione di errori è stata penso irripetibile. Da due triple prese nonostante stessimo cambiano in difesa proprio per evitarei canestri da tre, due tiri liberi sbagliati, uno sfondamento in attacco fino all’ultima rimessa. Non ho chiamato time-out perché sappiamo cosa fare, avevamo i migliori tiratori di liberi in campo e non volevo che loro preparassero la difesa. L’opzione del passaggio lungo in certe circostanze è percorribile, ma in ogni caso preferisco succeda se non è disponibile il passaggio alle guardie, non come prima scelta. Ma non devo dire nulla né parlarne, perché sappiamo cosa abbiamo fatto e in un arco di impegni come questo non c’è molto da aggiungere. Ovviamente data la serie di gare giocate e da giocare ho cercato di limitare il minutaggio di qualche giocatore spremuto tanto, cercando di non sovraccaricare Brooks e Tarczewski o di non chiedere a James di fare troppo. Era un rischio calcolato, infatti era andata abbastanza bene, tanto che senza di lui siamo tornati avanti di nove e la partita era vinta. Ovviamente dobbiamo essere in grado di vincere anche tenendolo a 22 minuti e facendo altrettanti con gli altri, ma – ripeto – la gara era vinta e la sequenza di cose sbagliate nel finale non è normale per cui la prendo come tale”.

Commenta