Pianigiani: ‘Eccesso di impegni, stanchi e acciaccati, brava la Vanoli’

Pianigiani: ‘Eccesso di impegni, stanchi e acciaccati, brava la Vanoli’

Il coach biancorosso mette in rilievo tutte le difficoltà indotte dal periodo particolarmente intenso

“Fatemi domande per una volta; è la quarta in una settimana…

E’ un momento un po’ delicato.

“In pochi giorni abbiamo passato Olympiacos, Venezia, Real Madrid, Panathinaikos, Cremona. Per noi è troppo. Avremmo potuto anche vincere, qualche tiro libero in più. Brooks non ce la faceva più con l’infiammazione al tendine rotuleo. Oggi abbiamo incontrato la terza forza in campionato, che, a differenza nostra, ha potuto allenarsi, preparare la partita; noi, al contrario, siamo arrivati qui senza particolare preparazione specifica della partita. Ciononostante, abbiamo sporcato molti i loro tiri, limitando i buoni attaccanti che ha la Vanoli, ma eravamo stanchi. Abbiamo concesso anche troppi rimbalzi offensivi, che hanno determinato tanto”.

D’accordo su Tarczewski, Micov, Brooks, ecc. Alcuni, però, appaiono irritanti.

“Abbiamo profuso grandi energie per fare il salto in Europa, che c’è stato. Oggi, in questo stato ancor più stremato di squadra, dobbiamo resistere per riuscire a mantenere il primo posto, cosa non semplice. Poi, ai play-off, quando inizierà un nuovo campionato, allora dovremo riprofondere uno sforzo particolare”.

Un solo tiro per Della Valle in 14’ di gioco.

“Oggi ha sempre avuto davanti fisici maggiori del suo in marcatura, salvo l’accoppiamento con Diener. Va riconosciuto anche il merito alla Vanoli, squadra che gioca bene, insieme, con entusiasmo. Non si arriva alla posizione in classifica della Vanoli, Coppa Italia compresa, per caso. Arriviamo a giocare sempre contro Cremona in coda alla settimana intensa di coppa. Poi loro corrono e noi andiamo in difficoltà”.

Commenta