Pianigiani: ‘Dispiaciuti, dovevamo chiuderla. 15 liberi di differenza un’enormità spaventosa’

Pianigiani: ‘Dispiaciuti, dovevamo chiuderla. 15 liberi di differenza un’enormità spaventosa’

Sala stampa con il coach dell'Olimpia

Il commento di coach Pianigiani sulla sconfitta in gara 2 contro Sassari: “Ovviamente siamo dispiaciuti, credo che in questa partita abbiamo prodotto tanto per come siamo in questo momento di sforzo collettivo, cercando di recuperare i giocatori al rientro. La chiave è semplice: i soli 13 minuti di Tarczewski sono stati determinanti, con anche i 5 falli di Burns che abbiamo pagato, offensivamente e difensivamente con la possibilità mancata di contestare a rimbalzo. Potevamo e dovevamo comunque avere il cinismo di chiuderla, siamo colpevoli di non essere riusciti a commettere un fallo che dovevamo sicuramente fare. In quell’ultimo quarto, dopo aver condotto con una bellissima pallacanestro, abbiamo mancato qualche occasione per allungare con un paio di cattive scelte che hanno deciso la gara. Nei 40 minuti, escludendo l’overtime dove non ne avevamo più, 15 tiri liberi di differenza mi sembrano un’enormità spaventosa, come nel terzo quarto dopo aver prodotto la nostra pallacanestro migliore quando loro hanno tirato 13 liberi, non segnando praticamente mai dal campo, contro l’unico nostro. Non voglio fare polemica ma chi segue la pallacanestro non può non ammettere che questo non ci sta. Noi dobbiamo essere più bravi, far vedere meglio alcune cose cercando di limitare il nervosismo in queste situazioni, con certe situazioni che sono state gestite con un evidente metro diverso. Cerchiamo ora di recuperare, di vincere una partita alla volta senza pensare che ne dobbiamo conquistare tre per proseguire la nostra stagione. Oggi il jolly andava giocato, la squadra aveva bisogno di una vittoria che purtroppo non è arrivata”.

Commenta