NanoPress

Pianigiani: “Con il Barcellona tentiamo un’impresa di difficoltà massima”

Pianigiani: “Con il Barcellona tentiamo un’impresa di difficoltà massima”

Le parole del coach dell'Olimpia in vista del match contro il Barcellona

Coach Simone Pianigiani ha allenato l’Olimpia nel pomeriggio in vista del primo dei due impegni di EuroLeague previsti nei prossimi tre giorni, contro Barcellona e Bayern Monaco. Curiosamente si tratta di due squadre che come l’Olimpia comandano la classifica anche nei rispettivi campionati. “Sono due squadre che hanno caratteristiche e fisicità tali da risultare ostiche e capaci di metterci in difficoltà come è stato nel girone di andata. Il Barcellona è stata la squadra che più di ogni altra ci ha messo sotto: quella in casa loro è stata l’unica partita che non siamo riusciti a tenere in equilibrio fino in fondo pur evitando di farci schiacciare. Il problema è che loro hanno la taglia fisica per coprire con braccia e mani tutte le linee di passaggio, riescono a tenere la palla su un lato e a schiacciarti dentro l’area. Contro di loro non siamo riusciti a gestire fluidità e ritmo cosa che normalmente siamo stati in grado di fare bene contro tutti”.

Il Barcellona può giocare con assetti diversi e usare armi differenti. “Il loro pick and roll, gestito da Huertel e Pangos, è letale perché serve per innescare sia i lunghi che i tiratori tipo Kuric o lo stesso Singleton che pure è un 4, ma sono bravi anche a scavare l’area e giocare spalle a canestro usando una taglia superiore alla nostra”, dice il Coach dell’Olimpia. Le condizioni della squadra ovviamente non sono ottimali. “Succederà ancora per molte settimane – ricorda – quindi pensiamo a quello che siamo. Il primo obiettivo è limitare le palle perse e non permettere loro canestri facili e break che poi risulterebbe difficile cancellare. Dovremo essere equilibrati in attacco e giocare difensivamente sopra le righe coprendo tante situazioni complesse contro una squadra fisica, completa e in grande condizione”.

Tuttavia l’Olimpia è agganciata al Barcellona in classifica. “Siamo solo una vittoria dietro di loro – riflette il Coach – e quindi è giusto attaccare questa partita con l’idea di realizzare un’impresa. In trasferta ne abbiamo già fatte, anche inattese, ora sarebbe bellissimo farne una in una situazione di difficoltà massima davanti al nostro pubblico”.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano.

Commenta