Pianigiani: ‘Alcuni errori imbarazzanti, basta ansia e ritroviamo fiducia’

Pianigiani: ‘Alcuni errori imbarazzanti, basta ansia e ritroviamo fiducia’

Conferenza stampa al Forum con il coach Olimpia

Commenta la sconfitta nell’esordio playoff coach Pianigiani: “Una gara dura come ci aspettavamo, anzi in questo momento durissima per noi, lo sappiamo da dopo la gara con Trento, per l’assetto che dobbiamo avere. La squadra era partita con un buon atteggiamento, un buon primo quarto dove però abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, soprattutto in attacco. In difesa oggi ci siamo stati, loro hanno approfittato di qualche nostro imbarazzante errore in attacco, dominandoci a rimbalzo. La chiave è semplice, la loro stazza e taglia gli ha permesso di chiudere l’area, noi non siamo riusciti a riaprirla nonostante tanti tiri con spazio che abbiamo sbagliato. Bisogna combattere, in questo momento per vincere le gare di un canestro e non di venti. Una bella reazione, di impatto e di squadra, dal terzo quarto, ma quando abbiamo avuto i tiri per pareggiare non li abbiamo concretizzati. Lo sforzo c’è stato, la frenesia e l’angoscia però hanno avuto la meglio nel finale. Siamo ai playoff, ora è il momento di mettere qualcosa, tutto quello che abbiamo dentro, e ripartire subito. Dobbiamo far meglio. Era importante per noi, squadra nuova, partire con una vittoria. Ora bisogna portare a casa la prossima, ritrovare la fiducia e l’assetto giusto per andarsi a riprendere questa sconfitta ad Avellino. Loro hanno indubbiamente più opzioni di noi in questo momento, dobbiamo farci trovare pronti sperando che il pubblico ci aiuti. Obiettivo è non farci prendere dall’ansia perché siamo ‘Milano’, giocare con tranquillità perché manca poco, nulla è compromesso, dovrò lavorare sull’aspetto mentale. L’assenza di Mike ci condiziona, è chiaro. La leadership che ha lui ora deve essere spalmata tra i ragazzi, soprattutto da parte di quelli con un po’più di esperienza a questo livello. Il recupero di James e Nedovic? Non ho previsioni, al momento non li ho e non posso contare su di loro per preparare le prossime partite”.

Commenta