Petrucci: Sono corretto, onesto ma presuntuoso. Piatto preferito? Bucatini alla Petrucci

Petrucci: Sono corretto, onesto ma presuntuoso. Piatto preferito? Bucatini alla Petrucci

Petrucci si racconta a La Gazzetta dello Sport: Soddisfazione più grande? «Vincere all’Olimpiade. Ne ho vissute dodici, non c’è nulla di più grande nello sport

Gianni Petrucci ha risposto ad una serie di domande a La Gazzetta dello Sport.

Queste le più interessanti.

Principale pregio Petrucci. «Onestà e correttezza».

Principale difetto. «Presunzione».

Allenatore preferito. «Quello della Nazionale».

EuroLeague o Nba? «EuroLeague».

Da piccolo l’idea era diventare? «Giornalista. Sono pubblicista da 40 anni e ho trasmesso la mia passione a mio figlio Matteo che lavora a Sky Sport».

Piatto preferito. «I bucatini alla Petrucci. Pasta corta con i pomodorini freschi e il basilico».

Finn preferito. «Il Marchese del Grillo. Ambientato all’inizio dell’Ottocento, è del 1981 e racconta la vita di oggi. “Io so’io e voi non siete un e…”.»

Soddisfazione più grande? «Vincere all’Olimpiade. Ne ho vissute dodici, non c’è nulla di più grande nello sport»

Commenta