Petrucci: Noi non abbiamo crisi nei nostri tesserati. Il basket da questo punto di vista è in salute

Petrucci: Noi non abbiamo crisi nei nostri tesserati. Il basket da questo punto di vista è in salute

Come si considera Petrucci alla fine del 2019: "Poco se mi valuto, molto se mi confronto”. Lo diceva Giulio Andreotti, mio maestro che mi portò alla Roma”.

Gianni Petrucci ha rilasciato una lunga intervista a Marino Petrelli su Il Messaggero.
Questo un estratto delle sue parole.

La salute del basket italiano

Noi non abbiamo crisi nei nostri tesserati. Il basket da questo punto è di vista è in salute. Ho sempre avuto una predilezione per Roberto Mancini. Mi auguro che anche gli allenatori del basket lancino i giovani italiani, Serve per il cambiamento e per avvicinare il grande pubblico.

Preolimpico ed Eurobasket 2021

A Belgrado ci giocheremo le Olimpiadi senza paura, sapendo che sarà molto difficile ma noi non siamo secondi a nessuno. Nel 2021 ospiteremo un girone degli Europei a Milano in un forum che mi auguro di vedere esaurito.

Come si considera Petrucci alla fine del 2019

“Poco se mi valuto, molto se mi confronto”. Lo diceva Giulio Andreotti, mio maestro che mi portò alla Roma”.

Commenta