Perego: “Troppo poveri offensivamente per competere a questi livelli”

Perego: “Troppo poveri offensivamente per competere a questi livelli”

Federico Perego: "L'unica soluzione è mettersi a lavorare, perchè è vero che non siamo fenomeni, ma di certo non siamo questi"

PESARO – Federico Perego torna mestamente davanti ai microfoni dopo la decima sconfitta consecutiva, questa volta contro Cremona: “Congratulazioni a Cremona e coach Sacchetti per la vittoria. Abbiamo fatto una partita troppo povera offensivamente per poter competere a questi livelli. Un inizio molto nervoso e impaurito. Bisogna che ce lo leviamo questo timore, perchè la settimana prossima non sarà diverso. Dobbiamo giocare le partite con uno spirito diverso sin dall’inizio. Non ci aiuta. Dobbiamo provare a fare le cose il meglio che si può isolandoci dal momento. Stiamo cercando di recuperare i nostri ragazzi che son fuori. Chapman ci ha provato, ma poi ha forzato troppo, così come Miaschi. Avevano le caviglie ballerine. Abbiamo bisogno di aumentare la nostra qualità e dobbiamo farlo lavorando e facendo tutti qualcosa in più. Sul cambiare qualcosa, la società farà le sue valutazioni e poi vedremo. In questo momento l’unica soluzione che ho è mettersi a lavorare. Con Trento sicuramente abbiamo avuto una bella reazione, ma oggi non si è vista, se non qualche flash nell’ultimo quarto. Se non siamo in grado di fare tre passaggi di fila tutti i tiri vengono difficili. Con questo tipo di presenza mentale non si fa molta strada. Se fosse il solo Pusica il punto interrogativo saremmo messi bene. Oggi ho fatto fatica a trovare gente sufficiente, a partire dall’allenatore. Io sono convinto che non siamo dei fenomeni, ma non siamo questi.”

Commenta