Perdichizzi: Giocare fuori casa non deve significare non essere tutelati

Perdichizzi: Giocare fuori casa non deve significare non essere tutelati

Dopo il ko nel derby con Gevi Napoli, il coach di Givova Scafati Giovanni Perdichizzi ha parlato della direzione arbitrale

Dopo il ko nel derby con Gevi Napoli, il coach di Givova Scafati Giovanni Perdichizzi ha parlato della direzione arbitrale. Le sue parole sono riportate da Metropolis Web:

«Come con Trapani, ho avuto la sensazione che gli episodi non siano stati decisi né da noi, né tanto meno dagli avversari. I video degli ultimi possessi di Frazier andrebbero fatti rivedere negli stage arbitrali. Giocare fuori casa non deve significare non essere tutelati. Vorremmo giocarcela alla pari. Non sono stati fischiati falli in penetrazione, mentre sono poi stati invece fischiati falli lontani dalla palla, in uscita dai blocchi, come è accaduto con Monaldi. Si fa fatica ad interpretare il metro arbitrale. Il nostro lungo, che gioca molto in avvicinamento a canestro, ad esempio, non ha tirato un solo libero. Napoli ha giocato una partita di grande intensità ed energia senza Roderick. Sapevamo che l’avrebbero messa sull’agonismo, sulla bagarre e sulla difesa, ma siamo stati ingenui in alcune situazioni a non chiudere la partita, pagando a caro prezzo gli ultimi possessi finali. Torniamo in palestra a lavorare con fiducia, ripartendo dalla buona difesa di stasera, nel secondo quarto in particolare e nel terzo pure. Dispiace perdere così, ma restiamo fiduciosi e cerchiamo di migliorare le nostre cose, lavorando sodo in palestra».

Commenta