Pepe è inarrestabile e Agrigento passa a Latina

Pepe è inarrestabile e Agrigento passa a Latina

93-87 per la Fortitudo. Simone Pepe protagonista con 32 punti di cui 17 nell'ultimo quarto.

Agrigento espugna il parquet di Latina per 93-87, ritrovando una vittoria fuori dalle mura amiche che mancava da quasi due mesi. Per i pontini, si tratta del terzo stop consecutivo. Simone Pepe è l’MVP di serata con 32 punti di cui 17 messi a segno nel quarto finale, mostrando una precisione dalla distanza incredibile (6/7). In doppia cifra anche Christian James (17 punti), Giovanni De Nicolao (14) e Tony Easley (12). Alla Benacquista non bastano i 22 punti di Bernardo Musso.

Nella prima frazione, le difficoltà di Agrigento sono abbastanza evidenti (8 perse) e Latina chiude sul 21-16. A inizio secondo quarto, Agrigento cresce e per un po’ rimette la partita in equilibrio ma negli ultimi 4 minuti i padroni di casa piazzano un 14-0 con Pepper in gran luce. Si va poi al riposo sul 45-36.

Al rientro in campo, Easley si fa sentire e i siciliani si rimettono in partita. Gli ultimi due minuti del quarto sono divertenti: Raucci appoggia da sotto in un contropiede innescato da una stoppatona di Ancellotti (57-50) e la MRinnovabili risponde con due triple in rapida successione di James e Pepe, cui poi risponde Musso sempre dall’arco (60-56, -1:10). Il terzo quarto si chiude sul 62-60 Latina.

Agrigento parte benissimo nell’ultima frazione: James è una spina nel fianco ed è ben emulato da Rotondo e Pepe, i quali siglano i canestri che portano gli ospiti +5 (-6:50). Latina non ci sta: Raucci, Ancellotti e Musso riportano i nerazzurri avanti in un batter di ciglia (73-72, -5:55). Il resto della gara è fatto di sorpassi continui. Pepe intanto piazza triple su triple ma Latina non cede. Si entra nell’ultimo minuto sul +2 Agrigento. E chi ci pensa a dare il colpo clutch? Pepe, con la tripla numero 6 della sua serata (88-83 Fortitudo, -0:41). Nei secondi rimanenti, Latina non va oltre il -3 e Agrigento infine trionfa per 93-87.

Commenta