Pavel Astakhov: Saremmo felici di finire l’EuroLeague ma la situazione è complicata

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

Le parole del DGm del Khimki: L'intera situazione è molto complicata, perché in molti paesi esiste ancora la quarantena

Il Khimki Basketball Club è pronto a terminare la stagione di Eurolega, ma sarà difficile realizzare questo scenario per una serie di motivi, ha dichiarato Pavel Astakhov, direttore generale della squadra della Regione di Mosca.

“Siamo in costante contatto con Eurolega tramite videoconferenza. Capiscono lo stato di ogni club. Abbiamo tutti i giocatori in auto-isolamento, l’allenamento a casa per chi può. Se la stagione continua, tutti torneranno. Ma, ancora una volta, non è chiaro come ciò possa accadere, perché l’ingresso degli stranieri in Russia è sospeso per un periodo indefinito.

Certo, ci manca molto il basket. Se tutti gli standard sanitari ed epidemiologici fossero rispettati nel luogo scelto da Eurolega, saremmo tutti felici di finire la stagione.

Naturalmente, in termini di implementazione, questo è molto difficile e nessuno può fornire una previsione. L’intera situazione è molto complicata, perché in molti paesi esiste ancora la quarantena. A quanto ho capito, c’è un problema con i giocatori americani, che troveranno difficoltà a lasciare gli Stati Uniti. È ancora difficile pensare a qualcosa “, ha detto Astakhov citando R-Sport.

Commenta