Pavani: “Il derby voglio giocarlo al Palazzo dello Sport”

Pavani: “Il derby voglio giocarlo al Palazzo dello Sport”

Pavani chiama a raccoltà il popolo biancoblù per discutere del futuro del club. Questione derby, gestione del marchio e sostituzione di Sims i temi principali.

Il futuro costruiamolo insieme” chiosava la lettera del presidente Pavani che chiamava a raccolta il popolo biancoblu. E la gente dell’aquila ha risposto presente, presenziando numerosa a Casa Fortitudo per ascoltare in primis ciò che il presidente aveva da dire, per poi, perché no, dire la propria.

Diversi i temi toccati dal presidente della Fortitudo Christian Pavani:

QUESTIONE MARCHIO: “Non siamo proprietari del marchio, e questo ci ha impedito di poter firmare con Nike per tre anni. L’accordo quindi è per un anno solo, in quanto non possiamo concedere il diritto di utilizzare il marchio. Lo stesso problema lo abbiamo avuto con MasterCard (l’idea era quella di produrre una carta di credito Fortitudo), la cui sponsorizzazione purtroppo è saltata, “.

QUESTIONE DERBY PALADOZZA: “In una struttura più grande avremo un incasso maggiore, mentre al Paladozza i soldi sarebbero sempre gli stessi. Giocare a Casalecchio non ne varrebbe la pena, io il derby voglio giocarlo al Palazzo dello Sport”. Arriva poi la proposta più interessante, ovvero far pagare a tutto il pubblico, abbonati compresi, il prezzo del biglietto per la stracittadina tanto attesa, per poter così ottenere un ulteriore incasso. Un compromesso appunto, che permetterebbe ai tifosi di rimanere al Paladozza. Due le fasce di prezzo proposte: dai 50 euro per il parterre e 10 per il resto dei settori, fino a chi suggerisce 5 euro per le curve, 10 per le tribune e 50 per i posti a bordo campo.

QUESTIONE PIVOT: In sostituzione dell’infortunato Sims, le ipotesi del presidente cadono su tre nomi in particolare: Kyryklo Fesenko, l’ex Virtus Yanick Moreira, e Dane Diliegro.

Fonte: www.1000cuorirossoblù.it

 

Commenta