Patrick Beverley si ‘offre’ ai Bulls e aggiunge: Posso guidare qualunque team ai playoff

Photo: Matteo Marchi

Photo: Matteo Marchi

Beverley ha chiuso la scorsa stagione ai Clippers con 7.6 punti, 5 rimbalzi e 3.8 assist, tirando il 40% dal campo, il 49% da tre e il 79% ai liberi

In una intervista con il Chicago Tribune, Patrick Beverley non nasconde che gli piacerebbe firmare con il team della sua città, quei Chicago Bulls che tra l’altro hanno detto più volte di essere alla ricerca di un playmaker: “Sono un ragazzo di Chicago, quindi certo che vorrei giocare con loro se saranno tra i team interessati a firmarmi. Ma allo stesso tempo ogni decisione che prenderò non sara personale, questo è un business e io devo fare la cosa giusta per me e per la mia famiglia. I Bulls hanno un buon gruppo di giovani, Lavine è fortissimo, Markkanen lo diventerà, così come Carter Jr”
“Sento di poter guidare qualsiasi team ai playoffs, con la mia attitudine, il mio lavoro in difesa, nel fare giocate, prendere rimbalzi e segnare tiri, la mia leadership. Sono entusiasta di vedere quale porta si aprirà. Che sia un team giovane o uno pieno di veterani, io sarò pronto”
Beverley ha chiuso la scorsa stagione ai Clippers con 7.6 punti, 5 rimbalzi e 3.8 assist, tirando il 40% dal campo, il 49% da tre e il 79% ai liberi

Fonte: Chicago Tribune.

Commenta