Paolo Galbiati: Due settimane difficili in cui è mancata la continuità

Paolo Galbiati: Due settimane difficili in cui è mancata la continuità

Le parole del coach di Torino sulla sfida con Cremona

Domani sera alle 19,05 la Fiat Torino giocherà la sua penultima partita casalinga del campionato in
corso contro la Vanoli Cremona guidata da Meo Sacchetti, ex dell’Auxilium e coach anche della
nazionale maggiore azzurra. Sfida dunque dai significati importanti. Così la presenta il coach
gialloblù Paolo Galbiati: “Sono state due settimane oggettivamente difficili in cui ci è mancata la
continuità nel lavoro di squadra sul campo, complici i soliti infortuni dell’ultimo periodo e le note
vicende societarie. Abbiamo comunque provato a tenere il gruppo compatto concentrandoci
sull’impegno contro Cremona volendo provare ad essere protagonisti del nostro destino
indipendentemente dagli altri risultati. Un calendario non certo favorevole che ci opporrà ad una
delle squadre più in forma del campionato guidata dal tecnico della nazionale Meo Sacchetti. Un
mix di veterani e giovani di grande talento e fisicità, in grado di esprimere una pallacanestro diversa
rispetto a quella delle altre compagini. Cremona può contare su elementi in grado di fare la
differenza come Crawford, Saunders, Aldridge e Stojanovic, nonchè gli italiani Travis Diener
(naturalizzato n.d.r.), Ricci e Ruzzier. Per competere con loro bisognerà essere concentrati fin dalla
palla a due, avere pazienza nelle esecuzioni in attacco, limitare le palle perse onde evitare di
accenderli ancora maggiormente incorrendo in quei break che caratterizzano il loro gioco e che
sono in grado di piazzare in qualsiasi momento dell’incontro. Cercheremo di sfruttare anche la
maggior serenità derivante dagli ultimi accadimenti di casa nostra e che speriamo ci accompagni di
qui a fine stagione”.
Palla a due, come si diceva, alle 19.05 con diretta su Eurosport 2 HD ed Eurosport Player. Sono
diverse, come riportato sul sito ufficiale, le iniziative promozionali legate alla biglietteria.
L’obiettivo è quello di avere un palazzetto partecipe e pronto a tifare per i colori gialloblù.

Fonte: Ufficio stampa Fiat Torino.

Commenta