Pancotto: Gara interpretata nel modo migliore, con durezza mentale

Pancotto: Gara interpretata nel modo migliore, con durezza mentale

Pancotto commenta il blitz di Trieste

La S.Bernardo-Cinelandia si impone sul campo dell’Allianz Pallacanestro Trieste per 96 a 86, cogliendo così il sesto successo su tredici partite disputate sinora in LBA. Al “PalaRubini-Allianz Dome”, Cantù, inoltre, migliora il proprio record stagionale di punti: i 96 realizzati sono infatti il massimo punteggio fatto registrare dai biancoblù in questo campionato. Di seguito l’analisi di coach Cesare Pancotto in sala stampa nel dopopartita:

«È stata una serata importante e per questa vittoria devo fare i complimenti ai miei giocatori che, nel corso della gara, hanno saputo interpretarla nel modo migliore, mettendo sempre durezza mentale anche se, a volte, con qualche sbavatura. Credo che quello che abbiamo fatto questa sera nel secondo tempo abbia un significato importante. Parlo della nostra difesa che diventa, poi, per noi un elemento di fiducia per il percorso che stiamo facendo e per i risultati che stiamo ottenendo. Le alte percentuali di tiro che abbiamo avuto da due e da tre, i tiri liberi, la presenza a rimbalzo, le poche palle perse, più recuperi che perse, hanno un chiaro significato: c’è stata la presenza in campo di tutta la squadra, che si è applicata per fare ciò che poteva servire per vincere il match».

«Di contro, abbiamo giocato un primo tempo in cui abbiamo aspettato un po’ la partita, invece che aggredirla, ed è su questo che dobbiamo migliorare. Peraltro l’alto punteggio (50-53), non ci appartiene. Noi siamo una delle migliori difese del campionato ma siamo stati bravi poi nel secondo tempo. Altra cosa su cui dobbiamo lavorare e migliorare – complici la giovane età e il fatto che da poco è arrivato un giocatore importante come Ragland – è imparare a equilibrare. Mi riferisco al finale di partita, in cui avevamo un cospicuo vantaggio e ci siamo messi a tirare da tre, piuttosto che giocare e difendere ancora di più. Però complimenti ai miei giocatori».

«A Trieste dico che il campionato è ancora lunghissimo. Mi pare che la squadra abbia tutte le caratteristiche e le potenzialità, sia a livello manageriale che a livello tecnico, tutte di alto livello per rimanere in questo campionato. Ringrazio di cuore il pubblico, con una emozione che vorrei mettere in bacheca. Manca ancora molto, anche per noi. Siamo consapevoli, infatti, che oggi abbiamo disputato una buona gara ma ne abbiamo altre 19 e quindi dobbiamo essere pronti per tutte le altre».

Commenta