AX Armani Exchange Milano, un risveglio che sa di storia: espugnata l’Oaka

AX Armani Exchange Milano, un risveglio che sa di storia: espugnata l’Oaka

Gara gagliarda degli uomini di Pianigiani in Grecia. Chiusa la serie di cinque sconfitte in fila con un successo sul Panathinaikos ad Atene che mancava da sei anni

Dopo cinque sconfitte l’AX Armani Exchange Milano rivede la luce espugnando a più di sei anni di distanza l’Oaka. Un sorriso, dal profumo di storia, per la squadra di Simone Pianigiani, che capitalizza il 14-0 di parziale del secondo quarto giocando un secondo tempo gagliardo ed orgoglioso. Toccato il -15, un Panathinaikos in grande difficoltà si rianima nella regia di Nick Calathes, arrivando sino al -1 con 6’’ da giocare. Ma Nemanja Nedovic sfugge al primo fallo e concede il tiro del pareggio con 0.6 da giocare: 83-86 il finale. E il record torna in parità: 7-7 dopo 14 round.

LIVEBLOG

4° QUARTO
Curtis Jerrells apre il quarto con la tripla del 56-67, ma il Panathinaikos c’è e rientra con un 6-0 sino al 62-67 con 8.01 da giocare. Di fatto in più di 3’ l’Olimpia non segna dal campo (4/4 ai liberi di Gudaitis), Jeff Brooks rompe sul 68-71 (palla persa di Nemanja Nedovic e canestro in transizione di Gist) la carestia offensiva, mentre a 4.11 è fondamentale la difesa di Mike James su Nick Calathes per il recupero e canestro di Curtis Jerrells (72-77 con 4.11 da giocare). E’ il momento culminante: a Vlado Micov viene concesso un canestro nonostante un evidente sfondamento su Micov, il Pana fa 0/4 dalla lunetta mentre Mike James cesella da 3 e Arturas Gudaitis conferma il 74-84 con 2.41 da giocare. E qui Milano trema: tripla di Lojeski, 0/2 dalla lunetta di Micov e dopo il canestro di Lasme su rimbalzo offensivo segna ancora il belga con 6’’ da giocare. 83-84, Nemanja Nedovic sfugge al primo fallo ed è fatta, perché il serbo va in lunetta con meno di un seconda da giocare. 2/2 (non voluto l’ultimo centro, e Pianigiani esplode), rimessa a 0.6 per il Panathinaikos. Inutile.

3° QUARTO
Dieci minuti inizialmente di transizione, con attacchi spogli, anche se l’Olimpia trova subito il +10 con Gudaitis, e martella per il +13 di Curtis Jerrells da 3 (6/12 di squadra). Dopo un 3/3 di Mike James dalla lunetta, a 3.00 arriva al massimo vantaggio di +15 (56-61) mentre Keith Langford esce per infortunio. Il Panathinaikos, sempre guidato da Nick Calathes (8 assist), infila un 8-1 di parziale (54-62), Vlado Micov infila di eleganza il +10, Kaleb Tarczewski da una manata al tabellone sull’appoggio sbagliato di Nick Calathes, è 56-64 a fine terzo quarto.

2° QUARTO
L’AX si scolla di dosso un po’ di timore dopo il canestro sulla sirena di Gudaitis, e inizia il secondo quarto con autorità soprattutto difensiva. Nemanja Nedovic su Keith Langford è l’esempio, il Panathinaikos arriva a 7 palle perse con 9/20 al tiro, ed ecco il 14-0 di parziale in neanche 6’ con Mindaugas Kuzminskas parte integrante. Mike James, già a 5 assist, si sblocca a 2.58, 25-37 è il massimo vantaggio a 3.25, con 7/10 al tiro Nick Calathes dà fiato alla risposta del 35-41. Finale da urlo: 5 punti in serie di Pappas, Nemanja Nedovic fissa il 40-47 di fine primo tempo sulla sirena. 17 per Nick Calathes, 10 per Arturas Gudaitis con 4 rimbalzi.

1° QUARTO
L’AX parte con 5 palle perse in 5’, Mike James con 2 e 0/4 al tiro. Ci pensa Vladimir Micov a segnare i primi 6 punti di squadra dall’arco, il Panathinaikos viaggia con la regia dominante di Nick Calathes ma Arturas Gudaitis (17-14 a 1.54) e Curtis Jerrells dall’arco (19-17 a 1.16) rintuzzano la fuga. Nemanja Nedovic esce dopo 4.30 e rientra nell’ultimo minuto, rimbalzo offensivo di Gudaitis e canestro sulla sirena. 23-21 a fine primo quarto.

 

 

In casa Panathinaikos assente Ioannis Papapetrou. James Gist e Stephane Lasme giocano una gara cruciale per il loro futuro: si parla di taglio imminente in caso di nuove prestazioni deludenti.

Palla a due alle ore 20 all’Oaka per il quattordicesimo round di EuroLeague tra Panathinaikos e AX Armani Exchange Milano . Sfida cruciale per la squadra di Simone Pianigiani, reduce da cinque ko in fila nella competizione.

Come al solito, in occasione delle trasferte di AX Armani Exchange Milano nella competizione, LIVEBLOG sempre aggiornato per Sportando. Il tutto con commenti esclusivi, cronaca testuale del match, e aggiornamenti video e social.

Precedenti che dicono 11-3 a favore dei greci, 6-1 all’Oaka. Unico successo di AX Armani Exchange Milano che risale al 23 febbraio 2012, quando la squadra di Sergio Scariolo passò 58-67 con 13 punti di Nicolò Melli e 12 con 9 rimbalzi di Antonis Fotsis.

Padroni di casa guidati da Giorgos Vovoras, assistente di Xavi Pascual esonerato giovedì dopo il pesante ko di Madrid. La squadra è imbattuta in stagione regolare in patria da due anni, e da dopo Natale sarà presumibilmente guidata da Rick Pitino. In EuroLeague stesso record per le due squadre, con i greci ko quattro volte nelle ultime cinque uscite.

Commenta