Pallacanestro Cantù: un bagno di folla per salutare la squadra

Pallacanestro Cantù: un bagno di folla per salutare la squadra

Ieri sera in piazza Garibaldi, nel cuore della città di Cantù, oltre 500 persone hanno partecipato al saluto di fine stagione della Pallacanestro Cantù

Un autentico bagno di folla. Ieri sera in piazza Garibaldi, nel cuore della città di Cantù, oltre 500 persone hanno partecipato al saluto di fine stagione della Pallacanestro Cantù, celebrando i propri beniamini e lo staff canturino con cori incessanti e applausi scroscianti per tutta la durata dell’evento. Immancabile il calore degli “Eagles”, che si è aggiunto alla presenza per nulla scontata del “Basket Club Tremezzina” che – nonostante l’orario e il giorno infrasettimanale – non ha voluto far mancare il proprio supporto, lasciando da parte possibili divergenze legate alla distanza e ai tanti chilometri da percorrere.

Ad aprire la serata, dopo il canonico discorso del vicesindaco Alice Galbiati – che ha giustamente evidenziato gli sforzi compiuti dal Comune di Cantù per permettere il corretto svolgimento dell’evento e la grande collaborazione tra Comune e Pallacanestro Cantù – il Progetto Giovani Cantù, orgoglio di una città intera. A salire sul palco per primi, infatti, sono state le due squadre del PGC che di recente hanno conquistato le Finali Nazionali. Under 15 e Under 18, entrambe chiamate sul palco per ricevere il tributo del popolo biancoblù e per raccontare ai presenti le emozioni vissute negli ultimi giorni.

A seguire, la tanto attesa Prima Squadra canturina, partendo dai collaboratori e dallo staff medico fino ad arrivare allo staff tecnico e ai giocatori dell’Acqua S.Bernardo. In mezzo il discorso del capo allenatore Nicola Brienza, il quale ha sottolineato l’impegno e l’abnegazione degli atleti, bravi a dare sempre il massimo. La parola è poi passata a Salvatore Parrillo e Frank Gaines, rispettivamente capitano e vicecapitano del gruppo. Parrillo – sicuramente tra i più acclamati dal pubblico presente – ha precisato come la squadra sia sempre andata avanti, nonostante le difficoltà, senza mai fare un solo passo indietro. Per Gaines, invece, applausi a scena aperta per aver concluso il campionato in testa alla classifica dei marcatori.

A chiudere la serata il vertice societario, con Andrea Mauri (dirigente responsabile) e Davide Marson (presidente in pectore) a tracciare anche un bilancio finale, con un ampio sguardo al futuro, passando dalla Pallacanestro Cantù tornata in possesso dei canturini al progetto del nuovo “Pianella”, un sogno da realizzare. Poi, tanti ringraziamenti al pubblico, doverosi, per il sostegno costante durante tutta la stagione. Infine, la tradizionale sessione di autografi e gli immancabili selfie, per una serata emozionante, conclusa con tanti sorrisi e tanti abbracci.

Commenta