Orzinuovi ritorna in A2 spazzando via San Severo con un nettissimo 75-60

Orzinuovi ritorna in A2 spazzando via San Severo con un nettissimo 75-60

Netto successo per Orzinuovi che torna in A2

La seconda partita della Final Four di Serie B, vede al PalaTerme di Montecatini vincere la Agribertocchi Orzinuovi, che s’impone concretamente su un’Allianz San Severo confusionaria ed appannata, capace di stare in vantaggio solo sul 3-0 iniziale. La gara non è quasi mai stata in discussione, col dominio dei ragazzi di coach Salieri netto, meritato, che riporta Orzinuovi nel secondo campionato nazionale.
Partono sbagliando al tiro le due squadre, il punteggio lo sblocca Scarponi con la tripla che porta l’Allianz Cestistica Città di San Severo al primo vantaggio. La risposta di Orzinuovi non si fa attendere, i biancazzurri approfittando di un black out pugliese insaccando un 13-0 di parziale (13-3 al 4′). Dopo aver esitato, la panchina sanseverese chiama timeout quando il divario di dieci lunghezze, tre falli di squadra, molteplici errori al tiro e poca convinzione a rimbalzo si fanno sentire dopo soli cinque giri di lancette. Tassinari fa il bello ed il cattivo tempo assieme a Turel Galmarini, San Severo li soffre più del dovuto. Ruggiero prova a suonare la carica per l’Allianz, la cui difesa a zona non riesce a limitare le insidie lombarde create e realizzate da… Il primo quarto si chiude con Orzinuovi che “doppia” San Severo 28-14.
Seconda frazione in cui la squadra di coach Salieri prova a prendere il largo, riuscendoci col canestro del +19 (39-29 al 13′), sul quale Giorgio Salvemini, allenatore di San Severo, chiede sospensione. Grinta e rabbia non mancano alla Agribertocchi, che tiene a debita distanza l’attacco foggiano, i bresciani realizzano con percentuali altissime che fanno sembrare tutto fin troppo facile. Sodero cerca di ridare coraggio ai gialloneri, il suo tiro messo a segno per il 43-27 non fa esitare coach Salieri che chiede timeout al 17′ senza batter ciglio. Ruggero s’impossessa del pallino del gioco a discapito di un offuscato Stanic, i sanseveresi rosicchiano ancora qualche punticino e nuova sospensione dalla panchina biancazzurra al 18′ sul 43-20. Orzinuovi si macchia di troppi falli, la Cestistica approfitta dalla lunetta per ridurre il gap. La squadra di coach Salvemini riprende entusiasmo e lucidità, stringe le maglie difensive e riprende a giocare in attacco come in questo campionato ha saputo dimostrare. Seconda sirena che echeggia sul 45-33 per l’Orzi Basket.
Rezzano rientra dagli spogliatoi con un altro piglio, Stanic lo segue a ruota per il 45-38 che riaccende gli animi pugliesi al 22′. Orzinuovi incappa in errori discutibili, Sodero rincara la dose e porta l’Allianz al -6 che riapre una disputa che sembrava già chiusa. Varaschin non ci sta così come Siberna, in un amen la Agribertocchi ritrova il +11 (55-41 al 25′). L’Allianz annaspa nuovamente e coach Salvemini non può far altro che richiamare i suoi in panchina. Se Zardo cerca di dare nuova linfa ai suoi, Stanic si impegna a riprendere lucidità fino a quando Salvemini si gioca la carta Piccone sostituendo il play titolare giallonero. Terzo quarto che vede Orzinuovi chiudere ancora in vantaggio per 57-46.
La Agribertocchi cerca di giocare con razionalità, forte del vantaggio acquisito che i gialloneri sanseveresi provano a scalfire con Ruggiero ma senza successo, perché la mancanza freddezza e lucidità sovrasta le elevate doti tecniche. Stanchezza ed ingenuità condannano San Severo azione dopo azione, con la il team di coach Salieri che riprende il largo sul +14 al 34′. De Zardo non molla, la sua battaglia viene resa vana dalla squadra biancazzurra che gestisce il divario e s’incammina alla promozione, strameritata sul campo, in Serie A2. La tripla di Siberna del 70-57 lascia partire il garbage time già 2′ e 27″ dal termine. Orzinuovi festeggia sul finale di 75-60. Per San Severo c’è la possibilità di riprovarci domani con Pescara, una squadra che Salvemini ed i suoi conoscono fin troppo bene, domani i gialloneri saranno nettamente favoriti e non avranno scusanti, sono obbligati a vincere e non deludere quel “muro giallo” enorme di tifosi che in maniera più che numerosa hanno seguito la squadra fino in Toscana.

Agribertocchi Orzi Basket Orzinuovi – Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo (28-14, 45-33, 57-46)

Agribertocchi Orzi Basket Orzinuovi: Tassinari 6, Labovic ne, Siberna 16, Varaschin 8, Turel 14, Mastroianni 3, Galmarini 14, Bianchi 8, Guidotti ne, Pipitone 4, Pennacchio ne, Timperi 2. All. Salieri
Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo: Antonelli 2, Piccone 3, Stanic 10, Rezzano 5, De Zardo 7, Petrushevski, Di Donato 2, Magnolia ne, Scarponi 6, Ruggiero 15, Sodero 10, Petracca ne. All. Salvemini

Commenta