Orlandina, arriva la prima vittoria: sconfitto Trapani 59 a 67

Orlandina, arriva la prima vittoria: sconfitto Trapani 59 a 67

Decisivo l'asse play-pivot con Johnson e Laganà che concretizzano 46 punti

Arriva la prima vittoria per l’Orlandina che si impone nel derby con la Pallacanestro Trapani. Ancora assente l’americano Kinsey. Trapani malissimo al tiro da tre (4 su 27) e Capo d’Orlando ha giocato quasi sempre con una zona 3-2.

Inizio molto soft per entrambe le squadre con tantissimi errori. Nella seconda parte del primo quarto la gara comincia a movimentarsi, Renzi con i rimbalzi e Goins con i canestri portano Trapani sul + 6. Bonacini si infiamma ma Johnson cerca di tenere botta. La formazione trapanese chiude sul 17 a 10.

L’Orlandina con un parziale di 7 a 0 torna prepotentemente sotto (19-17), Renzi prova a invertire il trend ma Johnson insiste. Laganà con una tripla porta gli ospiti per la prima volta avanti. L’Orlandina prova ad accelerare con Laganà in stato di grazia ma il Trapani mantiene la scia. Il secondo quarto termina 29 a 32.

La squadra di Marco Sodini insiste con la zona 3-2, Corbett trova i primi punti per la Pallacanestro Trapani dopo 3 minuti di gioco, Laganà risponde in penetrazione e Renzi con due liberi (33-35). Johnson sale in cattedra con 9 punti consecutivi trascinando l’Orlandina sul +9. Mollura prova a dare una scossa ai trapanesi, Bonacini trova un’azione da 4 punti e Trapani torna sul -3. Corbett insiste e Sodini è costretto al timeout sul 45 a 46. Amici prolunga il parziale di 10 a 0 con Capo d’Orlando in bambola. Mobio e Johnson cercano la svolta e riportano i paladini avanti al termine del terzo quarto (47 a 50).

Mollura e Corbett tornano a martellare, Corbett commette un fallo offensivo e non ci sta e si prende anche un tecnico. Bonancini, però, insiste e riporta Trapani avanti (53 a 52). Bellan chiude il parziale con una tripla, Mobio nuovamente con una conclusione dalla lunga distanza allunga. Renzi, Spizzichini e Corbett ricuciono. Diventa un testa a testa avvincente tra le due squadre. Bellan mette due liberi e riporta l’Orlandina +1 con due minuti e 15 al termine. Laganà torna a segnare da tre dopo che non aveva più realizzato dal primo tempo e azzanna definitivamente la gara. Bellan fa un libero su due, Corbett e Goins sbagliano la tripla che poteva riaprire tutto, Querci segna due liberi e porta Capo d’Orlando sul +7. Finisce 59 a 64.

Foto di Francesco Vivona

[pb-game id=”420608″]

Commenta