Olympiacos più determinato, la vittoria greca insidia per il quarto posto dell’Anadolu Efes

Courtesy of Getty Images

Courtesy of Getty Images

Tre partite in una, non bastano ai turchi i 44 punti del duo Micic-Larkin

Dimostrando maggiore incisività e determinazione nei minuti finali (e in particolar modo nei possessi decisivi), l’ Olympiacos supera l’ Anadolu Efes avvicinando così il quarto posto in classifica, occupato proprio dai turchi. Al Pireo finisce 88-81.

 

Due se non tre gare in una, visto che il primo quarto vede subito la fuga biancorossa. Merito di un Nikola Milutinov dominante nel pitturato (alla fine saranno 15 punti con 7/7 da due e 9 rimbalzi), per un Oly che chiude 25-12 il primo quarto. Ma la reazione turca è dietro l’angolo. La squadra di Ataman segna 34 punti nel solo secondo periodo, trascinata dal duo Larkin-Micic. Shane Larkin chiuderà con 20 punti, Vasilije Micic con 24 punti (9/13 dal campo), segnando più della metà del fatturato totale dell’Anadolu.

 

Chi di bomba ferisce… di bomba perisce. Il quarto periodo è segnato dalle triple di Kostas Papanikolaou e Vassilis Spanoulis , che riportano sotto l’Oly, mentre il tiro da tre punti di Axel Toupane (19 punti, 4/6 da tre) vale il sorpasso. La bimane di Zach Leday è la spinta ulteriore per i padroni di casa, mentre Larkin accelera troppo un tiro da tre punti e dà all’Olympiacos il vantaggio del rush finale ai liberi. Trema qualche mano di troppo, ma i greci vincono e avvicinano il quarto posto.

 

[pb-game id=”388763″]

Commenta