Il cuore della OriOra Pistoia non basta: l’Olimpia Milano ottiene il suo sedicesimo successo

Il cuore della OriOra Pistoia non basta: l’Olimpia Milano ottiene il suo sedicesimo successo

81-91 il finale

Il cuore della OriOra Pistoia non basta: l’Olimpia Milano ottiene il suo sedicesimo successo stagionale e ribadisce il +6 in classifica sulla Reyer Venezia.
La squadra di Alessandro Ramagli resta in gara per 35’ grazie ad una prestazione offensiva importante, ma l’ultimo posto solitario in classifica non muta forma, anche per le inevitabili 18 palle perse.


Ottimo esordio per Blaz Mesicek, 18 punti. Doppia doppia per Krubally: 19 e 14 rimbalzi. Simone Pianigiani dal canto suo rinuncia a Vlado Micov, e senza Gudaitis, Tarczewski, Nedovic e Burns concede a James Nunnally l’esordio in LBA. Miglior marcatore Mike James, 17 punti in 26’.
Per Ramagli, prossimo impegno il 10 febbraio a Brindisi. Olimpia attesa dal Darussafaka in EuroLeague, poi Pesaro sempre al Forum.
81-91 il finale.

[pb-game id=”399129″]

4° QUARTO
Gara che prende la sua direzione nei primi 5’ del quarto quarto, con l’Olimpia che tiene fisicamente, conduce il parziale 6-2, con Pistoia che arriva a 17 palle perse. A 4.36 tecnico a Krubally e canestro in corsa di Mike James per il 69-82 che ipoteca il tutto a 4.19. Timeout dovuto per Alessandro Ramagli, che si ripete dopo l’ultimo colpo di coda di Krubally terminato del 75-86 di Kuzminskas in transizione a 2.15.

3° QUARTO
Continua a crederci Pistoia, che vola con 17 punti di Peak e 14 di Mesicek. L’Olimpia arriva a 8 palle perse e non va oltre i 13 punti di Mike James in solitaria. Non molla la squadra di Ramagli, con 23/36 dal campo per un fantascientifico 64% da 2, ed è 65-71 a fine terzo quarto, 27-22 il parziale.

2° QUARTO
Lotta, lotta eccome Pistoia contro la capolista. Perchè l’Olimpia, giganteggiando, arriva sino al 21-36, pressando anche a tutto campo con il quintetto formato da Cinciarini, Jerrells, Fontecchio, Nunnally e Brooks. E a 5’, dopo una stoppata di Alen Omic all’ingresso in campo, la squadra di Ramagli tira fuori il coltello, piazzando un parziale di 9-0 aperto da 5 punti di Peak, e chiuso da una schiacciata in transizione di Krubally con difesa ospite a guardare. Amedeo Della Valle rompe il parziale con un canestro e fallo, il resto lo fa James: canestro in appoggio su Krubally, tripla da distanza siderale, contropiede e scarico per la bomba di Amedeo Della Valle. 38-49 all’intervallo, Pistoia con 10 punti di Mesicek e 11 con 7 rimbalzi di Krubally. 9 le palle perse dei padroni di casa, mentre l’Olimpia risponde con gli 11 di Della Valle, gli 8 di Kuzminskas con 5 rimbalzi, 5 e 4 assist per James.

1° QUARTO
Avvio da urlo per Blaz Mesicek, nuovo acquisto di Pistoia. 8 punti con 4/4 da 2, assecondato dai 5 di Krubally. Olimpia che parte con i 5 di Amedeo Della Valle, e che chiude avanti 17-23 con Alen Omic da 4 punti e 3 assist in 5’, per un quintetto che poi passa senza centri, con Brooks e Kuzminskas. 6 punti per il lituano.

NOTE
Simone Pianigiani rinuncia a Vlado Micov nel turnover stranieri. Quintetto iniziale di Pistoia con Johnson, Mesicek, Peak, Auda, Krubally

Commenta