Olimpia, domani torna Gudaitis. Messina: “A Cremona per migliorare”

Olimpia, domani torna Gudaitis. Messina: “A Cremona per migliorare”

Confermato il rientro in campo del lungo lituano, assente dal 1° febbraio.

Resta in viaggio l’Olimpia, ma questa volta la trasferta è breve. Si resta in Lombardia, per andare a Cremona (alle 17.00 la palla a due). La Vanoli, semifinalista la passata stagione, è 1-2, ha già osservato un turno di riposo ed è reduce dalla sconfitta di Reggio Emilia. Nelle due gare precedenti, in casa con Treviso (vittoria) e in trasferta a Roma (sconfitta), era stata protagonista di gare tirate, risolte con un possesso di scarto.

L’OLIMPIA – L’Olimpia è rientrata da Atene nella notte tra giovedì e venerdì e ha dedicato il giorno successivo al recupero e a lavori individuali. Sabato ha svolto nella sua casa del Mediolanum Forum l’ultimo allenamento prepartita, ma raggiungerà Cremona in giornata. La novità più rilevante è che dopo l’ultima seduta sono state sciolte le riserve, pertanto sarà disponibile e rientrerà Arturas Gudaitis. Il centro lituano ha giocato 50 partite nel campionato italiano con 573 punti e 363 rimbalzi. La scorsa stagione prima di infortunarsi – a Gran Canaria, l’1 febbraio 2019 – segnava 14.8 punti a partita con 8.2 rimbalzi. Il suo debutto nel campionato italiano avvenne proprio a Cremona l’1 ottobre 2017 (17 punti e 17 rimbalzi).

COACH ETTORE MESSINA – “Cremona è una squadra che gioca con altruismo e ritmo. Come tutte le squadre allenate da Meo Sacchetti ha fiducia nel tiro da tre punti e nei propri mezzi. Per noi è una partita importante, perché abbiamo già perso due gare di campionato e dopo la vittoria di Atene dobbiamo continuare a migliorare”.

L’AVVERSARIO – Finora, Wesley Saunders – guardia confermata dalla squadra che ha vinto la Coppa Italia l’anno passato – è stato il giocatore più prolifico, 18.0 punti di media con il 44.4% da tre, ma anche 7.7 rimbalzi e 4.0 assist, di una formazione che comunque ha quattro uomini che stanno segnando in doppia cifra incluso il veterano Travis Diener, 37 anni, 5.0 assist a partita e il 42.1% da tre (oltre a 10.3 punti). La guardia Jordan Mathews, da Gonzaga, lo scorso anno in Danimarca, sta segnando 13.3 punti di media. Il quarto uomo in doppia cifra è Matt Tiby, ala forte da quattro anni in Europa, alla quarta squadra diversa, 12.3 punti a partita in 24 minuti di utilizzo. In quintetto finora è sempre andato il centro croato Josip Sobin (5.7 rimbalzi). Vojislav Stojanovic è stato confermato dalla squadra dell’anno passato (6.7 punti, 4.7 rimbalzi) come Giulio Gazzotti e il playmaker Michele Ruzzier, attualmente infortunato.

I PRECEDENTI VS. CREMONA – Sono 22 i precedenti tra Cremona e Milano. L’Olimpia comanda 19-3. E’9-1 in casa e 8-2 in trasferta in gare di campionato. L’unica sconfitta subita a Milano risale alla stagione 2012/13 ma la partita in realtà si giocò a Desio. Finì 81-78 per la Vanoli. I precedenti includono una semifinale di Coppa Italia nel 2015 e una di Supercoppa all’inizio della stagione 2015/16. In ambedue i casi, si è giocato a Milano ma sono gare tecnicamente giocate in campo neutro. L’Olimpia ha poi vinto ambedue i trofei. Due anni fa, l’Olimpia vinse la partita di ritorno, al Mediolanum Forum, 82-80 con canestro allo scadere (schiacciata da rimessa) di Mindaugas Kuzminskas; l’anno passato ha vinto quella di andata al Forum 76-75 con due tiri liberi decisivi di Mike James, perdendo però a Cremona la partita di ritorno.

LA CREMONA CONNECTION – Il coach di Cremona, Meo Sacchetti, ha allenato in Nazionale alla Coppa del Mondo Amedeo Della Valle, Jeff Brooks e Paul Biligha. Brooks è stato allenato da Sacchetti anche a Sassari nella stagione 2014/15 in cui insieme vinsero lo scudetto. Riccardo Moraschini e Giulio Gazzotti hanno giocato insieme alla Virtus Bologna.

GLI ARBITRI – La partita di Cremona sarà arbitrata da Beniamino Attard, Andrea Bongiorni e Marco Vita.

LA TELEVISIONE – La partita Cremona-Milano sarà trasmessa da Eurosport 2 ed Eurosport Player.

Commenta