Obradovic: Giocare senza pubblico è la cosa peggiore. Ma noi vogliamo tifosi, non hooligans

Courtesy of Getty Images

Courtesy of Getty Images

Le parole di Pitino e Obradovic dopo il match che si è disputato a porte chiuse

Panathinaikos-Fenerbahce si è giocata in una atmosfera surreale ad OAKA.
Il palazzo era deserto perché la EuroLeague all’ultimo ha annunciato che l’incontro si sarebbe dovuto disputare a porte chiuse.

Queste le parole di Obradovic e Rick Pitino (via Eurodevotion).

“Giocare senza pubblico è la cosa peggiore che possa succedere, spero non accada mai più. Non ha senso senza la gente. Dobbiamo ridiscutere coi proprietari di EuroLeague una regola che non è buona, sebbene sia chiaro che vogliamo gente che ama il basket, non hooligans. Sono d’accordo con quanto detto ieri d Pitino. Oggi (ieri ndr) sono arrivati in hotel da noi 30-40 tifosi che hanno viaggiato dalla Turchia ed hanno speso soldi per il biglietto, per i voli, per l’hotel” ha detto l’allenatore della squadra turca.

Queste le parole di Rick Pitino.

“I tifosi sono una grande parte di noi. Abbiamo il maggior fattore campo d’Europa, uno dei più grandi che abbia visto in 42 anni di carriera, ma per poco non ci costano una partita. Bisogna capire che qui c’è una famiglia, una proprietà che mette soldi da generazioni e noi non possiamo rischiare di fargli perdere la presenza di 16000 persone. Tra l’altro, da americano, faccio perfino fatica a comprendere la filosofia di questa famiglia. Da noi, sapete, si pensa a fare i soldi, non a perderli…”

La partita è stata vinta dal Panathinaikos ma sul finale non è stato fischiato fallo su Nando De Colo che sarebbe potuto andare in lunetta con tre liberi per impattare a 81.

Commenta