Npc, un potenziale da sfruttare

La Npc Rieti è sempre più il mezzo di connessione tra la nostra città ed il resto dell’Italia. Un potenziale di circa 1 milione di utenti che partner e sponsor possono sfruttare e di cui la squadra amarantoceleste è trampolino di lancio

La Npc Rieti è sempre più il mezzo di connessione tra
la nostra città ed il resto dell’Italia. Un potenziale di circa 1 milione di
utenti che partner e sponsor possono sfruttare e di cui la squadra amarantoceleste
è trampolino di lancio.

La Serie A2 è infatti un terreno di grandi
possibilità e lo testimoniano i dati forniti dalla Lega Nazionale Pallacanestro
riguardanti l’affluenza del campionato di Serie A2 Old Wild West 2018-2019. Nella
scorsa stagione la Serie A2 è stata seguita da 1 milione di spettatori. Grazie
ai servizi nella LNP Pass tutti possono accedere alle partite della stagione,
permettendo agli sponsor di raggiungere non solo i tifosi reatini ma tutto il
nutrito gruppo di sostenitori del basket italiano.

Il basket delle occasioni e della visibilità quindi,
dove la Zeus Energy Group si prepara ad affrontare la quinta stagione in Serie
A2, un risultato questo di fondamentale importanza.

La Zeus Energy
Group si è difesa dimostrando di essere tra le squadre più seguite, con ottimi
risultati di audience. Nella stagione regolare Rieti è tra le eccellenze: infatti
la realtà che ha portato il maggior numero di spettatori al palasport è stata
la Fortitudo Bologna ma ad Ovest dopo la Virtus Roma (33.667, 2.244) e Biella
(33.197, 2.213), abbiamo proprio Rieti con 28.038 spettatori ed una media di 1.869
persone al PalaSojourner.

Nella post
season, nelle 60 gare di playoff disputate, sono affluiti nei palasport 128.649
spettatori, per una media-gara di 2.145. Nel 33% degli incontri, si sono avuti
oltre 3000 spettatori. Dati importanti che sottolineano il potenziale ritorno d’immagine
per gli sponsor della Zeus Energy Group che si è confermata tra le eccellenze
anche nei Playoff con una media di spettatori di 2.068 persone, con un aumento
di affluenza di pubblico che tocca il 15 % rispetto lo scorso anno.

Il dato
finale dell’intera stagione del campionato di Serie A2 Old Wild West 2018/2019,
sommando stagione regolare, playoff e playout (che ha totalizzato 9.896
spettatori nelle 13 gare disputate) diventa così di 999.095. Equivale a dire
che per la quarta stagione consecutiva si attestano attorno al milione gli
appassionati che hanno affollato i palasport ospitanti il torneo.

Non solo, gli amarantocelesti sono entrati di
prepotenza anche nella top 10 delle gare con più presenze nei playoff che
vedono sul podio la gara tra De’ Longhi Treviso-Benfapp Capo D’Orlando (F, G2),
con 5.158 spettatori e al sesto posto De’ Longhi Treviso-Zeus Energy Rieti (Q,
G1) con 3.623 spettatori.

Agli spettatori presenti al PalaSojourner vanno
aggiunti anche tutti coloro che hanno seguito gli incontri on-line o tramite
dirette televisive e web a livello nazionale. Ne sono un esempio le dirette
prodotte da Sportitalia, che la NPC si è guadagnata per ben 3 volte, nei derby
con la Virtus Roma e nei playoff con Treviso.

Cifre importanti che rendono la NPC Rieti una
piattaforma di occasioni da sfruttare per tutti coloro che vogliono crescere,
come sta facendo il gruppo NPC, non solo sul campo ma anche a livello aziendale.

Fonte: Ufficio stampa Rieti.

Commenta