Non bellissima ma concreta, Milano suda ma regola Reggio Emilia 89-78

Non bellissima ma concreta, Milano suda ma regola Reggio Emilia 89-78

In un match tutt'altro che entusiasmante l'Olimpia, guidata da Micov, strappa il successo numero 7 in LBA

Olimpia Milano e Pallacanestro Reggiana si sfidano al Forum, Fontecchio contro Dellavalle tra gli ex di serata.

Contropiede di Luis Scola ed uscita dai blocchi di Roll, primi canestri di casa contro la tripla di Upshaw. Mekel pareggia i conti, Biligha ed il lungo argentino rispondono ed è 12-5 il punteggio, dopo tre minuti di partita. Owens muove lo score per la GB, il Chacho realizza due canestri in fila ma gli ospiti restano vicini, primo sussulto dell’ex Simone Fontecchio . Dellavalle e Poeta vanno a segno, Brooks sbaglia lo spettacolare alley-oop ma corregge per il +5, con Reggio però nuovamente sotto, merito della schiacciata di Pardon. Micov di classe chiude il primo quarto, 24-23 il vantaggio per l’AX.
La squadra di Buscaglia passa avanti in avvio di secondo periodo, Brooks lotta a rimbalzo e produce in difesa ma il match resta in equilibrio, con Candi che reagisce al canestro di Rodriguez. Tarczewski inchioda ma subito dopo commette il terzo fallo personale (in 3:37 di gioco), Burns appena entrato non completa la giocata da tre punti ma Milano prova comunque a riprendere margine sul +6, sfruttando il bonus ed i punti dalla lunetta. Owens da sotto accorcia sul 38-36, Scola si scalda e con le sue giocate l’Armani chiude sul 44-38 a metà sfida.

Tripla di Fontecchio per aprire il secondo tempo, gli uomini di Messina iniziano invece con tre palle perse ed Owens punisce schiacciando dall’altra parte, con Reggio Emilia sul pezzo ed al sorpasso firmato da Upshaw, nonostante la stoppata di Scola. Micov è stranamente impreciso ai liberi, Poeta invece no ed è 48-45 ospite, pareggiato dalla bomba del serbo al minuto 24. Johnson-Odom trova il primo canestro della serata, Roll risponde ed i padroni di casa concretizzano l’antisportivo fischiato a Fontecchio: Brooks da tre per il 60-54 e 9-0 di parziale, chiuso da Peppe Poeta. Tarczewski infila i punti del +12, Nedovic si sblocca ed allunga per il 75-62 di fine terzo quarto.
Reggio prova a non mollare con Vojvoda e Pardon, Messina ferma subito il gioco dopo 43 secondi ed al rientro in campo è Moraschini ad iscriversi finalmente alla gara, con gli avversari che non restano a guardare trascinati da Fontecchio e dal bel reverse di Mekel. Si rivede in attacco anche Rodriguez, Milano spreca e la Grissin Bon resta lì, 80-75 entrando negli ultimi quattro minuti di partita. L’Olimpia non trova più il canestro sprecando svariati rimbalzi offensivi, la squadra di Buscaglia non affonda però il colpo e dall’altra parte è Luis Scola a sbloccare i suoi, a secco per quasi 5 minuti. Nedovic riporta il vantaggio sul +8, Brooks chiude i giochi e l’Olimpia vince per la settima volta in LBA, 89-78 il finale contro Reggio.

[pb-game id=”420215″]

Commenta