Niccolò Scavuzzo è il nuovo Commish, per lui esperienza a Las Vegas

Niccolò Scavuzzo è il nuovo Commish, per lui esperienza a Las Vegas

Basso, Fava e Montanari le tre menzioni d’onore

L’edizione 2019 del contest si chiude con la vittoria di Niccolò Scavuzzo, 20 anni di Sedriano, che succede a Marcello Natalini come nuovo Commish. Niccolò avrà la possibilità, nel mese di luglio, di vivere in prima persona la Summer League di Las Vegas, dove potrà avere accesso all’evento più importante dell’estate NBA e conoscere professionisti da tutto il mondo.

La giuria, composta da Maurizio Gherardini, Ettore Messina e Flavio Tranquillo, ha premiato il lavoro di Niccolò, che ha portato un progetto sullo sviluppo di un Media Hub per LBA, indirizzato a rafforzare la presenza mediatica del massimo campionato italiano.

Come lo scorso anno, sono stati riconosciuti con una menzione d’onore altri tre progetti: quello di Nicolò Basso (Arbitri e comunicazione sui new media), Nicolò Fava (Sviluppo di nuove arene in Italia) e Lucia Montanari (House of Supporting – Palazzetti e Realtà Virtuale). Questi tre lavori, insieme a quello del vincitore, saranno pubblicati sul sito commish2019.com

Giunto alla seconda edizione, Commish si sta affermando come un hub attrattivo per giovani di talento che vogliono mettersi alla prova nel mondo della pallacanestro, portando le proprie idee e condividendo spunti e opportunità con la community. I percorsi di Marcello Natalini (che ha recentemente vinto con il suo team il bando per il Museo del Paladozza https://sportando.basketball/museo-del-basket-italiano-selezionate-le-migliori-idee/), Mario Pellegrini (Leonessa Brescia), Elena Zoppè (Treviso Basket), Eugenio Agostinelli (EuroHopes), Michele Iannotta (EuroLeague F4), Davide Lippolis (Havas Media), Riccardo Baccega (Sangermano Tennis Team) e tanti altri dei ragazzi tra i 20 e i 25 anni che hanno preso parte all’iniziativa, ne sono testimonianza.

Commenta