Nel derby è strapotere CSKA, il Khimki può poco senza il suo leader

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

12-0 di parziale nel terzo periodo e i padroni di casa volano stabilmente sul +20

Il derby russo viene vinto in maniera netta dal CSKA Moscow . Troppo netto il divario con il Khimki Moscow Region , specialmente con i gialloblù ancora orfani di Aleksej Shved. L’88-74 finale permette ai padroni di casa di mettere alle spalle la sconfitta con il Baskonia.

 

Decisivo, ai fini del successo finale, il parziale di 12-0 nel terzo periodo che ha permesso ai ragazzi di Dimitrios Itoudis di volare sul 66-44. Ma in realtà Daniel Hackett e compagni erano già in pieno controllo della gara, con il vantaggio che era già stabile in doppia cifra. Proprio il play italiano è stato alla fine il miglior marcatore con 14 punti, prezioso anche l’apporto di Will Clyburn (10 punti e 7 rimbalzi) mentre in doppia cifra sono andati anche Cory Higgins (11 punti, 8/8 dalla lunetta) e  i soliti Nando De Colo e Sergio Rodriguez .

 

In casa Khimki solo Stefan Markovic ha provato a salvarsi con 18 punti finali. Quattro i giocatori totali in doppia cifra, ma il Khimki alza nuovamente bandiera bianca (seconda volta di fila dopo tre successi consecutivi), dimostrando l’abisso che c’è con il CSKA soprattutto in assenza del suo leader.

 

[pb-game id=”388761″]

Commenta