Nedovic spazza via Sassari nell’ultimo quarto, vittoria Olimpia sulla Dinamo 90-78

Nedovic spazza via Sassari nell’ultimo quarto, vittoria Olimpia sulla Dinamo 90-78

Il Serbo sale in cattedra e con le sue triple la squadra di casa ha la meglio sui mai domi uomini di Pozzecco

Primo match domenicale del round 10 di LBA, l’Olimpia Milano ospita la Sassari di coach Pozzecco e dei grandi ex Jerrels e McLean.

Palla a due ore 17:00 al Forum, Messina influenzato sostituito in panchina da Bialaszewski.

Inizio offensivamente complesso per l’Olimpia, Micov realizza dalla lunetta, dopo il canestro di Bilan, ma si stenta a segnare dal campo, con Biligha che dopo 2:30 schiaccia il 4-2. Pierre prima e Vitali, dopo il recupero, sorprendono la buona difesa di Milano, gli avversari rispondono con l’esperienza di Scola e dell’ala serba, indietro però di un possesso merito delle triple Sarde. Della valle torna a calcare il parquet dopo l’infortunio, 4/4 ai liberi per lui (tecnico a Pozzecco) ma la Dinamo reagisce bene, ancora Pierre (2+1) e Vitali per il 17-14. L’ex Andorra è perfetto da lontano, i nuovi innesti Brooks, Moraschini e Rodriguez rispondono subito presente e con la giocata da tre punti del doppio-zero è 23-21 lo score alla fine del primo periodo.
Pierre resta un rebus per la difesa di casa e raggiunge la doppia cifra personale, Tarczewski in tap-in capitalizza lo sfondamento subito da Mack ma dall’altra parte arrivano i primi punti di Jerrells, 28-25 per gli ospiti con Scola che libero da tre pareggia i conti al 14’. Mack dall’angolo fa felice il Forum, Nedovic fa fatica a sbloccarsi e Bilan da sotto accorcia, tenendo i suoi a stretto contatto. L’AX resta avanti aggrappandosi ai rimbalzi di Tarczewski, il Banco sfrutta la grinta di Vitali ed è nuova parità, a due minuti dal riposo. Rodriguez-Nedovic-Mack piazzano un importantissimo 7-0 in chiusura di secondo quarto, sulla sirena in precario equilibrio l’ex NBA fissa il punteggio sul 42-35 dei primi venti minuti.

Mack e Scola allungano il parziale positivo di Milano, Pierre chiude il 12-0 subito ma l’avvio di secondo tempo è perfetto per gli uomini di coach Bialaszewski, tripla del vice-campione mondiale e 50-37 il vantaggio casalingo. Biligha prova a rispondere alle giocate di Bilan, Della valle conferma l’Olimpia in doppia cifra di vantaggio ma torna a segnare anche l’ottimo Vitali, con Dinamo in rimonta sul -6. Dopo la tripla della guardia ex Reggio è il centro croato a completare il gioco da tre punti, Spissu trova la sua seconda tripla ed è timeout per la panchina bianco-rossa, sul 57-54 al minuto 26. Micov combina l’alley-oop per Tarczewski, l’Olimpia perde un paio di palloni in attacco e Pierre non perdona: bomba del sorpasso e 59-62 ad un quarto dal termine, con Milano a secco per quasi 4 minuti.
Con i liberi è 10-0 per gli uomini del Poz, Nedovic sblocca finalmente l’attacco ed un sontuoso Mack alimenta il parziale: tripla e stupendo assist a tutto campo per il 2+1 mancato di Luis Scola. McLean, al primo canestro della serata, risponde a Rodriguez, ma l’Armani ritrova il +5 con la fortunosa tripla di Micov. L’infuocato Jerrells ed il solito Pierre tengono in vita Sassari, il Chacho va di reverse e Nedovic, con la specialità della casa, piazza due triple regalando il +6 a 90 secondi dalla fine. La difesa di casa recupera un pallone prezioso, Tarczewski colleziona rimbalzo d’attacco + assist per Brooks, schiacciando subito dopo e mettendo definitivamente fine alla gara: con un ultimo quarto di altissimo livello l’Olimpia batte Sassari 90-78 ed ottiene il successo numero 6 in LBA.

[pb-game id=”420207″]

Commenta