NBA Training Camp: Philadelphia 76ers

NBA Training Camp: Philadelphia 76ers

La regular season NBA è ormai vicina, un buon training camp è fondamentale per iniziare l'annata con il piede giusto

La stagione 2018 /2019 è ormai alle porte, con l’inizio dei training camp i team possono lavorare ufficialmente per migliorare la propria situazione in vista della Regular season.

Ogni team ha priorità diverse e una precisa time-line, ed opera di conseguenza. Nei prossimi giorni vedremo – brevemente – per ogni squadra tre dei principali punti di domanda.

 

Philadelphia 76ers

 

1-Lo scorso anno The Process ha iniziato a raccogliere i primi frutti, con Ben Simmons e Joel Embiid a guidare il team fino al secondo turno dei playoff, perso contro i Celtics. Per l’australiano era il debutto tra i pro, per il camerunense invece era la prima stagione trascorsa senza gravi problemi fisici. Entrambi sono reduci da una offseason di lavoro, e, nonostante il notevole livello già raggiunto, hanno ancora tanto margine di crescita…..Le ambizioni di finale passeranno prima di tutto dalle loro mani.

 

2-Si è parlato molto degli ottimi risultati dello starting five, il migliore della lega per net rating tra quelli con almeno 300 minuti sul parquet:

nba Lineup 2017/18, min. 300 minuti

Il punto debole del team di Brown è stata la second unit, modificata in estate con gli addii di Belinelli e Muscala e gli arrivi (tra gli altri) di Chandler e Muscala. La sensazione è che manchi ancora un buon cambio per Embiid, in attesa di eventuali arrivi post buyout toccherà a Johnson e Bolden. Nel backcourt invece, oltre al soldato di ferro McConnell, c’è il protagonista del prossimo punto….

 

3-Markelle Fultz è il vero X factor dei 76ers. Dopo una campagna da rookie decisamente da dimenticare, in estate si è affidato alle cure di Drew Hanlen per tornare ad essere quel giocatore su cui Phila aveva speso senza esitare la prima scelta assoluta nel Draft 2017.

Nelle prime partite di preseason Brown lo ha schierato con gli starters (un modo per dargli fiducia oppure una scelta definitiva?), e lui, pur con qualche titubanza, ha regalato lampi del ‘vecchio’ Fultz.

Se le difese saranno costrette a rispettare il suo tiro da fuori, si apriranno tante opzioni per l’attacco dei 76ers….

In quel caso, buona fortuna a chi dovrà difendere contro di loro.  

Commenta