NBA Primetime Games: La preview

NBA Primetime Games: La preview

La preview di Bucks-Heat e Thunder-Warriors

Miami Heat @ Milwaukee Bucks – Sabato 26 Ottobre

 

I MOTIVI PER NON PERDERSELA
• Guidati dal Kia NBA MVP in carica Giannis Antetokounmpo e dall’NBA Coach of the Year Mike
Budenholzer, i Bucks sono visti tra i maggiori favoriti a raggiungere l’NBA Finals per la prima volta dal
1974. La scorsa stagione, hanno concluso con il miglior record della lega (60-22) per la prima volta dalla
stagione 1973-74
• Antetokounmpo è uno dei giocatori più elettrizzanti. La scorsa stagione, il 24enne greco è diventato il
secondo giocatore europeo a vincere il Kia NBA MVP, dopo la leggenda tedesca dei Dallas Mavericks
Dirk Nowitzki.
• Il quattro volte All-Star Jimmy Butler è la nuova faccia degli Heat dopo il ritiro di Dwyane Wade. Uno
dei giocatori più completi dell’NBA, Butler è stato acquisito durante la scorsa off season in una trade a
quattro squadre.
• Miami ha mancato di pochissimo i playoff nella scorsa stagione dopo un inizio molto lento. Gli Heat
vorranno ottenere una buona posizione fin dall’inizio di questa stagione.
GIOCATORI DA SEGUIRE
• Khris Middleton, Bucks: La scorsa stagione, è diventato il primo giocatore ad essere nominato un
NBA All-Star dopo aver giocato in NBA G League.
• George Hill, Bucks: La point guard veterana ha rifirmato con i Bucks durante l’estate dopo le ottime
prestazioni ai playoffs. Comincerà la stagione in quintetto a causa dell’infortunio di Eric Bledsoe.
• Tyler Herro, Heat: Hero è stato uno dei migliori rookie durante la preseason e l’NBA Summer League.
È stato nominato come miglior tiratore presente all’NBA Draft 2019 dagli altri rookie.
• Bam Adebayo, Heat: Miami ha grandi speranze per il centro 22enne, chiamato alla definitiva
consacrazione in questa stagione.
CURIOSITÀ
• I Bucks hanno due coppie di fratelli nel proprio roster: Giannis e Thanasis Antetokounmpo, e Robin e
Brook Lopez.
• Jimmy Butler e Wesley Matthews di Milwaukee hanno entrambi giocato a basket presso Marquette
University.
• Tyler Herro è nato e cresciuto a Milwaukee.
• Erik Spoelstra è alla sua dodicesima stagione come head coach di Miami, diventando l’allenatore più
longevo della Eastern Conference.
• Udonis Haslem è tornato per la diciassettesima stagione con gli Heat. Gli unici giocatori ad aver giocato
più stagioni con una sola squadra sono Dirk Nowitzki, Kobe Bryant, Tim Duncen, John Stockton e
Reggie Miller.

Golden State Warriors @ Oklahoma City Thunder – Domenica 26 Ottobre
I MOTIVI PER NON PERDERSELA
• Il due volte Kia NBA MVP Stephen Curry guida i nuovi Warriors a caccia dell’NBA Finals per il sesto
anno consecutivo. Curry ha raggiunto il proprio picco all’undicesima stagione, secondo l’head coach di
Golden State Steve Kerr.
• Il nove volte All-Star Chris Paul ha cominciato un nuovo capitolo della sua carriera dopo essere stato
acquisito da Oklahoma City durante l’offseason in uno scambio che ha mandato Russel Westbrook agli
Houston Rockets.
• Curry e Chris Paul hanno dato vita ad una sana rivalità negli anni, che raggiunto il proprio picco nelle
sfide playoff delle ultime due stagioni, quando Paul giocava per i Rockets.
• Oklahoma City ha rinnovato il proprio roster dopo aver perso al primo turno dei playoff nelle ultime tre
stagioni. Paul ha preso il posto di Westbrook come point guard e Danilo Gallinari ha rimpiazzato Paul
George come attaccante primario.
GIOCATORI DA SEGUIRE
Draymond Green, Warriors: Green è un tre volte All-Star e Kia NBA Defensive Player of the Year
2016-17.
D’Angelo Russell, Warriors: Alla prima stagione con Golden State, l’All-Star 2019 ha l’arduo compito
di sostituire il cinque volte All-Star Klay Thompson, infortunato.
Steven Adams, Thunder: Il 26enne neozelandese è uno dei più duri centri dell’NBA.
Shai Gilgeous-Alexander, Thunder: Un astro nascente con un ottimo gioco, il 21enne canadese è stato
nominato NBA All-Rookie Second Team 2018-19.
CURIOSITÀ
• Oklahoma City ha il secondo miglior record NBA nelle ultime 10 stagioni, dietro soltanto ai San
Antonio Spurs.
• Abdel Nader dei Thunder è soltanto il secondo giocatore egiziano a giocare in NBA, dopo Alaa
Abdelnaby.
• Eric Paschall di Golden State e Omari Spellman sono stati compagni di squadra a Villanova University
nel 2018, vincendo il titolo nazionale.
• Hamidou Diallo di Oklahoma City ha vinto lo Slum Dunk contest all’NBA All-Star 2019. Ha salato
113,03cm in verticale all’NBA Draft Combine 2017, il secondo risultato più di sempre.

Commenta