Morte di Kobe Bryant, alcuni familiari delle vittime si uniscono alla causa

A differenza di Vanessa Bryant, nella nuova denuncia non si cita il defunto pilota dell'elicottero.

I membri della famiglia di quattro degli otto passeggeri morti nell’incidente in elicottero che è costato la vita a Kobe Bryant e sua figlia Gianna si sono uniti alla vedova della stella NBA nel presentare azioni legali per morti ingiustificate contro le compagnie che possedevano e gestivano il velivolo.
Nella denuncia si citano solo le due compagnie, senza quindi il pilota deceduto nell’incidente, Ara Zobayan.
L’uomo era stato invece citato nella denuncia di Vanessa Bryant, accusato di negligenza per non aver interrotto il volo a causa della nebbia.

Commenta