Moraschini: Quando ho smesso di spaccarmi la testa per capire perché non giocassi tutto è cambiato

Moraschini: Quando ho smesso di spaccarmi la testa per capire perché non giocassi tutto è cambiato

Moraschini: A chi fallisce raramente viene concessa una seconda possibilità, pochissimi godono di questo privilegio. Così è problematico crescere.

Riccardo Moraschini della Happy Casa Brindisi, premiato come miglior giocatore italiano della stagione, ha parlato con La Gazzetta dello Sport della sua incredibile annata.

“Le società hanno la pressione del risultato per cui anche ai giovani o a chi esce dai settori giovanili viene chiesto un rendimento immediato. A chi fallisce raramente viene concessa una seconda possibilità, pochissimi godono di questo privilegio. Così è problematico crescere. Non giocavo e continuavo a spaccarmi la testa per capirne i motivi. Quando ho smesso di farlo cercando di cogliere l’occasione giusta, tutto è cambiato” ha detto Moraschini.

Commenta