Milano soffre la rimonta Lituana ma batte con merito lo Zalgiris 85-81

Milano soffre la rimonta Lituana ma batte con merito lo Zalgiris 85-81

Brooks e Rodriguez guidano l'Olimpia nel primo successo dell'Euroleague 2020

Prima gara casalinga dell’anno in EuroLeague per l’Olimpia Milano, sfida contro i Lituani dello Zalgiris.

Palla a due ore 20:45, gara dell’ex per White.

Avvio favorevole alla squadra di casa, Scola già incanta ed è 8-0 con uno Zalgiris impreciso al tiro, tre minuti in archivio al Forum. L’Olimpia lavora molto bene in difesa, i Lituani raccolgono un paio di rimbalzi d’attacco ma non ne approfittano, ancora a secco a metà primo quarto con un ottimo Brooks dall’altra parte. Grigonis smuove lo score per i suoi, Tarczewski lotta sotto canestro e l’ex White segna con libero aggiuntivo i punti del 13-4. L’ala della nazionale Azzurra schiaccia in tap-in, Biligha vola a stoppare e Micov sulla sirena dei 24 fa +16 per una squadra in chiaro controllo. Milaknis segna dall’arco ma Brooks risponde alla stessa maniera, 23-7 dopo dieci perfetti minuti di gioco.
Kaunas con un’altra faccia al rientro sul parquet, 7-0 guidato da Leday e dopo 90 secondi deve subito fermare la sfida coach Messina. Lekavicius allunga il parziale favorevole, Scola lo chiude rispondendo due volte all’ex Pana ma l’AX è distratta e permette agli avversari di rientrare sul 27-23, rubata con canestro di Hayes. Rodriguez realizza da lontano, Milaknis è una sentenza ma lo Spagnolo non è da meno: 8 punti in un attimo e +11 al 16′. Gli ospiti provano a restare a contatto con i tiri liberi e l’esperienza di Jankunas, Micov trova spazio in penetrazione e con Scola è 43-36 il punteggio all’intervallo.

Tarczewski e Della Valle a segno in avvio di secondo tempo, Lekavicius raggiunge la doppia cifra personale ma Milano reagisce subito: 4-0 dopo l’antisportivo e Brooks sempre più MVP del match, con Rodriguez a regalare la nuova doppia cifra di vantaggio. Entrambe le squadre trovano rapidamente il bonus, i fischi si susseguono ed è White a risvegliare il sopito pubblico Milanese con la bella stoppata, 55-47 al 24′. Hayes accorcia ulteriormente, Walkup risponde dopo i liberi avversari ed è Roll che prova a fermare la rimonta Lituana, bel canestro per il +6. Brooks stoppa in difesa e corregge a rimbalzo in attacco, Walkup chiude però il terzo quarto con il canestro del 64-59.
Roll e White forzano il timeout di Jasikevicius in apertura di ultimo periodo, l’ex Ludwigsburg continua a segnare ma Rodriguez piazza una tripla no-sense che infiamma il Mediolanum Forum, 71-63 il punteggio in favore dei bianco-rossi. Scola dal nulla recupera rimbalzo ed appoggia con fallo subito, Kaunas è dura a morire e Walkup va ancora a segno: 13 punti personali in fila e nuovo -3 per i 21 volte campioni di Lituania. Micov da sotto dà ossigeno ai suoi, Biligha colleziona un bel recupero e Roll in uscita dal blocca segna un canestro vitale: 77-70 e timeout in campo con poco meno di quattro minuti da giocare. Landale si fa trovare pronto vicino al ferro, Brooks segna ancora e serve al centro Italbasket l’assist per tenere gli ospiti a distanza. Grigonis da tre mantiene vive le speranze, segna anche in avvicinamento ed è fallo sistematico per gli uomini di Jasi: raggiunto il -2 con 24 secondi rimanenti. Micov è perfetto, l’esterno Lituano realizza il terzo canestro consecutivo ma anche Rodriguez non fallisce i liberi, 9 secondi scarsi alla fine del match. L’ultimo tiro dello Zalgiris non ha fortuna, non sarebbe comunque bastato: l’AX soffre la rimonta ospite ma ottiene il primo successo in EuroLeague, 85-81 il finale.

Milano: Della valle 4, Micov 13, Biligha 4, Roll 6, Rodriguez 17, Tarczewski 8, White 8, Brooks 14, Scola 11

Zalgiris: Walkup 19, Lekavicius 11, Hayes 5, Jankunas 6, Milaknis 8, Geben 2, Leday 5, Landale 10, Grigonis 13, Ulanovas 2

Commenta