Milano sconfigge Brescia senza problemi e rimane imbattuta

Foto Ciamillo-Castoria
Foto Ciamillo-Castoria

Risultato finale 87-75

Al Mediolanum Forum di Assago l’AX Armani Exchange Milano prima in classifica ospita la Germani Brescia per il Christmas Day targato Lega Basket Serie A.

I padroni di casa partono con James, Della Valle, Micov, Kuzminskas e Tarczewski. Coach Diana risponde con Laquintana, Cunningham, Abass, Hamilton e Beverly.

Dopo un primo minuto in cui entrambe le squadre hanno faticato a trovare la via del canestro, è Brescia a sbloccarsi con una tripla di Laquintana e un gioco da tre punti di Cunningham. Milano trova i primi due punti con Tarczewski da un assist di Mike James, ma Brescia risponde con Hamilton. I tiratori dell’Olimpia non riescono a trovare il ritmo da tre, ma i padroni di casa riescono a riequilibrare il punteggio trovando punti sotto canestro grazie a un buon Tarczewski, ma dall’altra parte arriva la risposta di Beverly in schiacciata. A metà del primo quarto le due squadre sono in parità sul 10-10. Negli ultimi minuti del primo quarto le due squadre iniziano a colpire dall’arco, Tarczewski dalla lunetta tocca già la doppia cifra e firma il +3 Milano (22-19 a 2′ dal termine). Milano riesce ad allungare nell’ultimo minuto con due triple di Jerrells e Micov, ma arriva la risposta di Laquintana che chiude il primo quarto sul 28-22.

Parte bene nel secondo quarto Brescia che con Cunningham e Zerini si riporta ad un possesso di svantaggio. Il tap-in in schiacciata di Brooks vale il 33-29 per l’Olimpia. Coach Pianigiani chiama timeout, al rientro in campo Cinciarini risponde alla tripla segnata da David Moss. Un buon Laquintana tiene i suoi a distanza ravvicinata dai padroni di casa ma commette un fallo antisportivo che permette a Cinciarini di segnare i liberi per il 44-40 quando manca un minuto all’intervallo. Un canestro in contropiede di Burns dal recupero di James chiude la prima metà di gara sul 46-40 per l’Olimpia.

Riprende il gioco con le due squadre che provano ad alzare il ritmo ma senza riuscire a concretizzare. Dopo due minuti Cunningham in penetrazione tiene i suoi a due possessi di distanza da Milano, mentre dall’altra parte Tarczewski trova altri punti da sotto. Ancora Cunningham riesce a trovare altri due punti in entrata che valgono il 50-46 a metà terzo quarto. Dopo un fallo tecnico fischiato a Kuzminskas, Laquintana trova la sua terza tripla di giornata ma Jerrells risponde subito dall’arco (59-54 a 3′ dal termine). Ancora Jerrells dopo un pick and roll centrale con Burns trova i due punti in entrata che chiudono il terzo quarto sul 63-56 per l’Olimpia Milano.

L’ultimo quarto si apre con Brooks che trova il canestro dalla media distanza a cui risponde Moss. Jerrells e Burns portano l’Olimpia sul +9 (69-60), dall’altra parte Abass fa 2/2 dalla lunetta. Milano tocca per la prima volta la doppia cifra di vantaggio con un pull-up jumper di Fontecchio e un gioco a due tra Cinciarini e il solito Tarczewski, costringendo coach Diana a chiamare timeout sul 75-64 a 5′ dal termine. Al rientro in campo però Milano continua ad allungare e si porta sul +15. Diana chiama un altro timeout e Laquintana trova un altro canestro dalla media distanza (81-68 a 3′ dalla sirena). Tarczewski continua a dominare nel pitturato e mette a segno quattro punti consecutivi che permettono all’Olimpia di mettere il risultato in cassaforte. L’ultimo minuto è puro garbage time, Milano vince 87-75.

[pb-game id=”399081″]

Commenta