Milano non c’è, il Fenerbahce ha vita facile e domina al Forum 104-90

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

Nunnally è troppo solo in un match senza storia, Mike James stecca ancora ed un'Olimpia con poca voglia vede ridursi al minimo le speranze playoff

L’Olimpia Milano di Mike James ospita al Forum i Turchi del Fener, alla ricerca di una preziosa vittoria per sperare ancora nei playoff.

Dixon con 2 canestri guida il Fener in avvio di partita, Milano impatta dall’angolo con Nunnally ed il match resta in parità, con i punti dei due lunghi in campo. Vlado Micov in contropiede regala il primo vantaggio casalingo, i Turchi rispondono ancora con l’ex Treviso ed è subito +7, merito anche della schiacciata di Duverioglu. L’Olimpia accumula troppo palle perse, il Serbo la sblocca dall’arco e dopo il secondo fallo per Brooks il Fener prova una nuova fuga, ancora con uno spietato Ali Muhammed . Kaleb Tarczewski inchioda e completa la giocata da 3 punti, Datome punisce da 3 sulla sirena dei 24 ed è 22-17 dopo dieci minuti di gioco.
La squadra di Obradovic fa girar bene il pallone e trova Kalinic libero sotto canestro, Jerrells si innesca dall’arco e trova 2 ottimi punti in penetrazione, tenendo a contatto Milano sul -4. La difesa di Pianigiani fatica a tenere sul primo passo, Green ne approfitta e dopo il timeout AX ci pensano Kuzminskas e James Nunnally a scuotere Milano, 3+1 dell’ex di turno e parità a quota 30. Mahmutoglu con la specialità della casa, Guduric realizza dopo la brutta persa di Nedovic e così i campioni di Turchia ritrovano vantaggio, +8 con le giocate di Dixon e Green. Nicolò Melli dalla lunetta porta il gap in doppia cifra, Curtis Jerrells risponde con il 2+1 ma il Fenerbahce non sbaglia, Guduric e Green da 3 scrivono +13 con enorme sofferenza sotto canestro per l’Olimpia, priva di Tarczewski (tre falli). Jerrells e Nunnally rappresentano l’attacco di casa ma le idee sono troppo poche, Dixon va a segno sulla sirena (18 personali) ed è 52-42 all’intervallo, con James seduto in panchina per tutto il secondo quarto.

Marko Guduric continua il suo momento positivo, Milano racimola punti dalla linea del tiro libero e dopo la stoppata di Tarczewski è ancora Nunnally a trovare il canestro, con pronta risposta dell’altro top scorer della partita sul 50-58. Melli è fortunato ed il ferro lo aiuta, Brooks recupera dalla spazzatura ed il Fener resta avanti, con quarto fallo per il centro di Milano, canestro di Gigi Datome e persa di James. Il play si sblocca dalla lunetta, Micov torna a segnare e l’Olimpia prova a riavvicinarsi, -6 al 27’. Il recupero a metà campo scalda il pubblico del Forum, Milano spreca ma subito dopo Micov non sbaglia, e con James in lunetta si torna ad un solo possesso pieno di svantaggio. I fischi accompagnano l’attacco ospite, il Fener risponde con un 4-0 ed è 68-73 ad un quarto dal termine, con Nunnally a realizzare l’ultimo tiro del terzo periodo.
L’esterno dell’Olimpia continua a dominare in attacco, Kalinic appoggia da sotto e la sfortuna non aiuta Mike James, con il ferro che sputa la sua conclusione in penetrazione. Il Serbo segna con fallo ed è nuovo +8, i Turchi non si fermano e scappano nuovamente, 83-70 con Guler a segnare dopo la rubata e timeout per il coach dei campioni d’Italia. Nedovic si iscrive finalmente alla sfida, Nikola Kalinic va ancora a segno con troppa facilità e si resta sul +13, con l’Olimpia che non sembra in grado di riaprire la gara. Dopo il minuto arriva il primo canestro dal campo per il play ex Suns, Datome realizza dall’angolo e stoppa dall’altra parte ed i Turchi mettono una seria ipoteca sulla sfida e sul primo posto in RS, sfruttando anche i 2 falli tecnici fischiati all’AX, 964-78 a 4 minuti dal termine. Gli ospiti toccano quota 100, una poco combattiva Milano esce sconfitta contro i Turchi per 104-90 e vede sfumare quasi del tutto le speranze di accesso alla post-season di Euroleague.

[pb-game id=”405014″]

Commenta