Milano cade malamente a Cremona, super Saunders per la Vanoli

Milano cade malamente a Cremona, super Saunders per la Vanoli

Milano è solo Micov, Saunders è giocatore totale, la Vanoli mostra segni di reazione

Vanoli Cremona – Armani Exchange Milano: 82-78

CREMONA – Prestazione assolutamente negativa messa in campo dall’Olimpia, capace di soli nove canestri dal campo nel corso del primo tempo, oltre la metà dei quali dall’eccellente Micov, l’unico a salvarsi in un mare di lacrime. Sul fronte opposto, una Vanoli che ha messo in campo un atteggiamento di sfida e orgoglioso, opponendosi con vigore ai ben più quotati avversari, appoggiandosi a rotazione su buone giocate dei singoli, Saunders su tutti, eccellente in ogni fase del gioco: rimbalzi, assistenze, difesa, canestri in percussione al limite dell’impossibile.

Dunque, boccata di ossigeno insperata per Cremona, classifica preoccupante e da rimediare al più presto per Milano.

 

PRIMO QUARTO

Due errori banali di marca biancorossa in avvio di gara, propiziano il 4-0 Vanoli: time-out Messina dopo 55’’di gioco.

Al rientro in campo, azione da 4 punti di Micov, propiziata da un ingenuo di Tiby sull’ala serba: 4-4.

Tiby si ripete su White, guadagnandosi la panchina: 4-7 al 2’.

Goffo giro su piede perno a gomito alto di Tarczewski, che abbatte Sobin, costretto ad uscire dal campo.

Due azioni offensive Vanoli, culminate con pallone all’avversario.

Azione illuminante di Diener, assist di Gazzotti, appoggio di Saunders: 10-9.

All’airball di Akele, segue la schiacciata del rientrante Gudaitis, primi due punti dal febbraio scorso: 10-13.

Altro pallone perso in attacco dalla Vanoli, che consente a Milano di mantenere il vantaggio, ma con coach Messina per nulla soddisfatto della prestazione dei suoi.

E’il neo costituito asse Moraschini-Burns a propiziare l’allungo ospite con un paio di giocate vincenti: 16-22 al 9’.

Moraschini, dalla lunetta, fissa il parziale del 10’: 16-24.

SECONDO QUARTO

Tripla e assist di Stojanovic per il 21-24 realizzato da Palmi: 21-24 Vanoli.

Con una tripla all’indietro e mano in faccia, Micov interrompe il parziale Vanoli 0-7. 23-27 al 13’.

Palmi si ripete dall’arco: 26-29 al 15’.

Tripla e schiacciata di De Vico: 31-32 al 16’.

Tripla e due personali di Saunders, per il sorpasso Vanoli: 38-37 al 19’.

L’appoggio rovesciato di Sobin fissa il parziale dell’intervallo: 40-37.

I 15 punti di Micov, ciascuno più pregevole del precedente, mantengono a contatto della partita i biancorossi, i quali non hanno avuto alcun punto da Tarczewski e Roll, e un solo punto da Rodriguez. Solamente 9 canestri dal campo per Milano per l’intera durata del primo tempo.

TERZO QUARTO

Si apre la ripresa con la tripla di Mathwes per il 43-37, a cui fanno sèguito 4 falli sanzionati alla Vanoli nel breve volgere di un solo giro di lancette di cronometro.

Micov, sempre lui, procura il contro sorpasso ospite: 45-46.

La tripla dall’angolo di De Vico per il 48-46. Corre il minuto 23.

Si sblocca Diener, a digiuno per l’intero primo tempo: tripla a cui segue la schiacciata in transizione di Mathews: 53-48, time-out Messina al 24’.

Sontuosa percussione di Saunders: 59-50 al 28’. Massimo vantaggio Vanoli e, dopo una rotazione di cambi alla vana ricerca di una soluzione positiva, time-out Messina.

Sulla terza sirena, la penetrazione vincente di Mathews fissa il parziale del 30’: 63-54.

ULTIMO QUARTO

Il rientro in campo di Tarczewski, in avvio di ultimo quarto, costituisce un apporto importante per Milano, che rosicchia qualche punto alla Vanoli: 63-60 al 32’.

Pareggio di Tarczewski al 33’: 65-65.

Roll sigla il vantaggio ospite: 65-67, ma la tripla di Palmi riporta avanti la Vanoli: 68-67 al 35’.

Ancora Saunders: tre canestri per i cinque punti del 75-67 al 37’. Time-out Messina, dopo il 10-0 di parziale subìto dalla Vanoli in meno di cento secondi.

Sfortunato Micov, a cui esce dal canestro una tripla con pallone già abbondantemente entrato nella retina.

La tripla di De Vico da scarico di Stojanovic, mette potenzialmente fine alla partita; ma una tripla della disperazione di Rodriguez e una palla persa a metà campo da Saunders trasformata in due punti ancora da Rodriguez, riportano sotto Milano: 80-76 a 17’’dalla sirena finale.

Due personali di Mathews fissano il punteggio finale: 82-78.

 

Commenta