Mike James trascina Milano, successo in rimonta su Cantù 98-91

Mike James trascina Milano, successo in rimonta su Cantù 98-91

L'Olimpia fa suo il derby con 29 punti di James, Cantù subisce la rimonta nel secondo tempo, non bastano i 44 punti di Frank Gaines

L’Olimpia Milano ospita al Forum la Pallacanestro Cantù. Derby domenicale per la squadra di coach Pianigiani, a secco di successi nelle ultime 5 gare tra campionato ed EuroLeague.

Jefferson in arresto e tiro e Tarczewski in schiacciata i primi canestri del derby, con il primo vantaggio Milano firmato da James Nunnally. Fontecchio si divora due facili, gli ospiti sorpassano con un ottimo Gaines e coach Pianigiani è costretto a fermare il gioco, doppia cifra per la guardia di Cantù e 14-6 lo score a metà quarto. L’Olimpia è confusionaria in attacco, Nunnally si mette in proprio chiudendo il parziale subito e dopo il tecnico l’AX si innesca per la rimonta, guidata dal canestro, dal recupero e dall’assist di James. Frank Gaines è infallibile e realizza dall’arco, Brooks risponde con la giocata da 3 punti e Milano torna ad un possesso di svantaggio, 18-21 merito della tripla dall’angolo di Jerrells. Cantù approfitta del bonus, Mike James inventa ed è 22-26 al termine del primo periodo.
Blakes risponde alla schiacciata di Burns, Davon Jefferson è abile e con la finta guadagna la lunetta lanciando la nuova fuga Acqua San Bernardo, spinta sul +10 dal solito Gaines (tripla e canestro in contropiede), 36-26 al 13’e già 22 personali per l’ex Caserta. Il pubblico di casa si scalda, Kuzminskas prima e Tarczewski dopo reagiscono per il 7-0 Olimpia, incrementato dalla giocata del capitano che vale il -1. Cantù risponde con un immediato contro-parziale, Andrea Cinciarini accorcia dalla lunetta ma dall’altra parte Tony Carr brilla in penetrazione, canestro ed assist per Davis del 47-37, con Jefferson ad alzare un muro in difesa. Blakes scrive +14 bucando la difesa di casa, l’Olimpia non sfrutta le seconde opportunità guadagnate a rimbalzo offensivo ma si affida alla classe di Micov, entrando nell’ultimo minuto del primo tempo. L’ultimo tiro è per Gerry Blakes: tripla praticamente sulla sirena e 56-43 a metà gara per i Canturini.

Milano inizia bene con difesa forte e tripla di Jeff Brooks, Davis non sbaglia il comodo piazzato e Cantù resta sul +8, nonostante i tentativi di Tarczewski e Nunnally. Mike James completa il gioco da 3 punti del 55-60, Jefferson sfrutta il fisico vicino al ferro e dall’altra parte Kaleb Tarczewski decolla ad inchiodare, sulla bella circolazione di palla per gli uomini di Pianigiani. Gaines scollina quota 30, Burns e Brooks appoggiano da sotto e dopo il timeout l’AX torna sul -4, forzando la persa ospite e realizzando con Micov. James dall’angolo riduce il gap, Nunnally con i liberi completa la rimonta ma Blakes combina recupero + 2 canestri in pochi secondi, 73-69 ospite a dieci minuti dal termine.
Dopo il canestro di James l’Olimpia spreca un paio di occasioni per impattare nuovamente, Cantù non riesce ad approfittarne ed è così l’ex Suns a pareggiare a quota 73. La pronta risposta arriva con il tap-in di Davis, Gaines torna a segnare e la disattenzione Milanese costa il nuovo -7, con Vlado Micov a risvegliare l’attacco dei campioni d’Italia. Mike James con la giocata da 4 punti fa esplodere il Forum, Milano resta in attacco dopo l’antisportivo e con Micov compie il sorpasso, 81-80 al 35’. La squadra di coach Brienza perde palla, Curtis Jerrells realizza in reverse ma Gaines spara dall’arco, 83 pari e 40 punti per lui. Blakes è il più reattivo a rimbalzo d’attacco ma Cantù non riesce sempre a concretizzare a dovere, James ritrova la precisione ai liberi ed è +3 a due minuti dal termine, con career high in LBA per il play bianco-rosso. Gaines non sbaglia dalla lunetta (44 punti per lui), James lo sfida con successo in 1vs1 e l’Olimpia trova il +5 a 46 secondi dal termine. Cantù non molla, Kaleb Tarczewski piazza uno schiacciata folle ed il recupero difensivo chiude il derby: Milano rimonta e batte Cantù 98-91, tornando al successo dopo 2 sconfitte in LBA.

Commenta