Michele Vitali: Ad Andorra mi trovo a mio agio, volevo provare l’esperienza all’estero

Michele Vitali: Ad Andorra mi trovo a mio agio, volevo provare l’esperienza all’estero

La guardia affronta la Leonessa Brescia da ex: Brescia non manca a Michele Vitali? Normale che mi manchi: Brescia resta un posto del cuore

Michele Vitali, guardia di Andorra, ritrova Brescia da avversario in EuroCup. Ecco le sue parole a Bresciaoggi: «Non voglio essere ipocrita. Credete che sia una partita come le altre? No, vero? È speciale: quando passi 2 anni con persone speciali è normale che sia così. Sono stato talmente bene che mi sento ancora spesso con chi ha trascorso quel tempo con me. E non solo in campo».

[pb-player id=”47703″]

E ancora: «Mi trovo a mio agio: giocare all’estero era una sfida che mi intrigava. Volevo provare questa esperienza professionale, dove puoi confrontarti contro squadre importanti. Ripartire da zero è una bella sfida. Brescia non manca a Michele Vitali? Normale che mi manchi: Brescia resta un posto del cuore. Ricordi così belli, intensi, non si vivono facilmente in una sola carriera. Il ricordo più bello? La tripla di Avellino allo scadere, la semifinale di gara-I a Milano, la madonnina cantata dai tifosi nel riscaldamento: momenti che resteranno sempre dentro di me».

[pb-team id=”2111″]

Commenta