Messina: Dobbiamo cercare di vincere con una buona difesa sul loro movimento di uomini e palla

Milano e Trieste si affonteranno domani alle 12 al Palalido

[pb-team id=”178″]

[pb-team id=”169″]

Mezzogiorno a sorpresa quello di domenica 6 ottobre per l’Olimpia. Avrebbe dovuto essere un giorno di riposo, ma le precipitazioni che hanno costretto le autorità locali a cancellare la gara di sabato 5 ottobre a Trieste hanno determinato questa inversione di campo e lo spostamento a domenica. L’Olimpia gioca in casa all’ex Palalido (Allianz Cloud) contro Trieste e poi in campionato riceverà domenica prossima Brindisi per un inedito filotto di tre gare casalinghe. La ricorrenza speciale è il ritorno del basket di Serie A al Palalido: c’è stata l’amichevole con l’Urania, ma questo è – sia pur imprevisto e non programmato – un fatto storico. L’impianto di Piazza Carlo Stuparich venne inaugurato nel 1961 ed è stato la casa dell’Olimpia nell’epoca d’oro degli anni ’60-primi anni ’70, con cinque scudetti vinti al Lido, ma anche tre Coppe delle Coppe e la Coppa dei Campioni del 1966, conquistata a Bologna, ma dopo aver ottenuto la qualificazione con una straordinaria vittoria milanese sul Real Madrid. Si gioca alle ore 12.

L’OLIMPIA – L’Olimpia arriva a questa gara dopo aver perso prima in campionato con Brescia e poi a Monaco in EuroLeague, dove ha debuttato Luis Scola. La squadra avrebbe dovuto volare da Monaco direttamente a Trieste, invece ha fatto rientro a Milano, ha analizzato la gara di EuroLeague e dedicato il sabato a preparare la partita con Trieste. Come previsto, fin dalla partenza per Monaco, sarà assente Vlado Micov. Ore di attesa per Aaron White cui sta per nascere il terzo figlio.

Ettore Messina presenta la sfida: “Veniamo da due sconfitte e continuiamo ad avere assenze pesanti, ma proprio per questo dobbiamo migliorare e cercare di vincere la partita con una buona difesa sul loro movimento di uomini e palla. In attacco sarà importante continuare a costruire buoni tiri, fiduciosi che le percentuali torneranno a crescere come peraltro era stato per tutto il precampionato”

 

Fonte: Olimpia Milano.

Commenta